LE PAROLE DELLA GUERRA

Titolo dell’attività: LE PAROLE DELLA GUERRA

Possibilità di attivare la modalità “Didattica a Distanza” fino alla ripresa della uscite didattiche

L’attività prevede un costo indicativo di 5 euro a bambino da definirsi rispetto al numero dei bambini per classe e rispetto allo svolgimento del laboratorio, in presenza o a distanza

Destinatari: Scuola Primaria; Scuola Secondaria di Primo Grado; Scuola Secondaria di Secondo Grado

Classi: classi quinte della Scuola Primaria, tutte le classi della Scuola Secondaria di Primo Grado e della Scuola Secondaria di Secondo Grado

Numero massimo di alunni: gruppo classe

Dove: presso la scuola o, se possibile, presso Parco Nord Milano

Numero incontro e durata: un incontro di due ore

Descrizione dell’attività:
Gli studenti saranno guidati alla scoperta della seconda GM e dei suoi effetti sul territorio grazie a video, una linea del tempo e delle mappe che porteranno i ragazzi a scoprire i luoghi bombardati, confrontandoli con la città di oggi.

Tante le parole tecniche, specifiche, circoscritte al momento di guerra, che nel linguaggio contemporaneo non si usano più oppure vengono utilizzate con altri significati. Partiremo dalle parole del passato per illuminare anche quelle del presente per raccontare la contemporaneità con la sua complessità e le sue situazioni conflittuali.
Modelleremo un vocabolario, usando poi le parole e le loro definizioni per creare un lavoro grafico e poetico attraverso la tecnica del caviardage.
Il laboratorio si muove tra il dato storico e quello emotivo

Obiettivi:

  • Capacità di organizzare cronologicamente le conoscenze storiche all’interno di una linea del tempo
  • Capacità di immedesimarsi in una situazione storica
  • Imparare a cogliere il nesso tra fatti storici e attualità presente, per poterlo leggere e capire
  • Promuovere la partecipazione attiva e la responsabilità sociale anche rispetto alla trasmissione della memoria favorendo lo scambio intergenerazionale
  • Facilitare una riflessione personale grazie all’utilizzo di una tecnica creativa
  • Acquisire familiarità con termini desueti in modo da trasformarli in strumenti di lettura della Storia

Attività ideata e realizzata da: Associazione Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord

Per eventuali approfondimenti: www.eumm-nord.it