Area Stampa > Comunicati Stampa > 2020 > Ottobre 2020

Tari, in arrivo le bollette dopo lo slittamento per Covid-19

Comunicato stampa del 1 ottobre 2020

A seguito dell’emergenza sanitaria e in attesa dell’approvazione del nuovo Piano Finanziario di Nord Milano Ambiente e del Bilancio comunale, l’Amministrazione ha fatto slittare i termini di pagamento della prima rata della Tari dal 31 marzo al 16 ottobre 2020, per favorire i cittadini e le famiglie.

Nei prossimi giorni, dunque, i cittadini riceveranno al loro domicilio gli avvisi di pagamento della Tassa Rifiuti che vedranno alcune importanti novità a vantaggio delle famiglie, dei commercianti e attività produttive.

“Nonostante la criticità del periodo, a cui si è aggiunto l’aumento dei costi di smaltimento dei rifiuti per tutti i comuni Italiani, la notizia positiva è che siamo di fronte ad una migliore gestione amministrativa dell’Azienda Nord Milano Ambiente con una riduzione del costo complessivo del servizio – ha spiegato l’assessore al Bilancio e Tributi Valeria De Cicco -. Ciò ci ha permesso di diminuire la Tari, arrivando anche ad un maggior equilibrio tra le utenze domestiche e quelle non domestiche (commercianti e imprese). Per molti ci sarà un risparmio rispetto all’anno precedente. Particolari vantaggi sono previsti per il commercio e per quelle attività che sono rimaste chiuse durante il lockdown o penalizzate dalla conseguente crisi economica”.

La riduzione delle tariffe è stata possibile grazie alla diminuzione del costo complessivo del servizio di gestione dei rifiuti (che comprende sia i costi operativi del servizio sia i costi amministrativi e gestione della tariffa), passato complessivamente da 10 milioni e 556mila euro del 2019 a 10milioni e 279 mila euro nel 2020 con un risparmio quindi pari a 277mila euro.

Confermate le tre rateizzazioni per il pagamento della Tari, le scadenze saranno per la prima rata il 16 ottobre 2020, per la seconda rata il 16 dicembre 2020 e per la terza rata il 16 febbraio 2021.
Il servizio di imbustamento e distribuzione postale degli avvisi di pagamento è a carico di una società specializzata. In caso di ritardo nel recapito, i pagamenti successivi alla scadenza della prima rata non comporteranno l’applicazione di alcuna sanzione o interessi di mora.

Sul sito del Comune è attivo un calcolatore per il calcolo della Tariffa per coloro che non riceveranno gli avvisi di pagamento o semplicemente non abbiano effettuato la dichiarazione.

Data ultima modifica: 1 ottobre 2020
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022