"…ANDAR DI CORTE IN CORTE"

Titolo: “…Andar di corte di corte!”
Dai cortili delle ville nobiliari alle corti rustiche ancora presenti in città.
Preparazione e realizzazione di percorsi guidati storico- artistici con intermezzi teatrali

L’attività è gratuita e a disponibilità limitata

Premessa:
I cortili cittadini di Cinisello Balsamo rappresentano un luogo simbolo che appartiene al patrimonio culturale sia materiale che immateriale della città. Attraverso il progetto si intende promuovere la conoscenza della loro storia, dell’evoluzione del contesto urbano e sociale ad essi connesso, delle tradizioni e delle memorie locali: dagli antichi toponimi assegnati ai vari luoghi, agli utilizzi connessi ai mestieri tradizionali e ai riti quotidiani della socialità dei borghi di Balsamo e Cinisello.

Nei primi decenni del secolo XX le fotografie ritraggono i borghi di Cinisello e Balsamo con caseggiati che sorgono sulle piazze principali e caratterizzati da edifici rustici con “corti” interne spesso collegate tra loro e contornate da ampie distese di campi coltivati prevalentemente a gelsi e vite. Successivamente (fino agli anni ’50) si assiste ad un notevole sviluppo urbano con palazzi di cinque o sei piani che svettano tra le più antiche case-corte del luogo.
Negli anni ’80 il ruolo del cortile come spazio dedicato al gioco ed alla socializzazione va esaurendosi fin verso gli inizi del XXI secolo quando i cortili diventano “luoghi” trascurati se non addirittura abbandonati. Attualmente si assiste ad una riqualificazione urbana che li vede come alternativa agli appartamenti in quanto la disposizione dei loro spazi abitativi si rivela più a misura d’uomo e rievoca una “intima atmosfera” di paese.

Destinatari: classi quinte della Scuola Primaria e classi terze della Secondaria di I grado

Dove: in aula e/o sul territorio

Numero di incontri:
n. 3 incontri (uno in aula e due sul territorio)

Descrizione dell’attività:

Prima fase:
n.2 incontri informativi e formativi (in aula) h. 3 circa ciascuno
attività previste:
lettura e analisi di documenti e materiale fotografico (es. catasto teresiano, carte storiche del territorio, materiali iconografici dell’archivio CDS, fotografie e cartoline storiche )
lettura e/o compilazione di schede appositamente predisposte relative alla storia ed evoluzione dei Cortili
incontri con alcuni testimoni e/o proiezione di video
presentazione di tecniche e strategie basilari di comunicazione e conduzione di visite guidate, e di drammatizzazione (in vista dell’evento finale)
n.b. i contenuti saranno sostanzialmente simili per i due diversi ordini di Scuola, ma verranno concordati con i docenti delle classi e modulati in base alle esigenze dei vari gruppi-classe (scelta dei materiali, utilizzo del “registro” linguistico, successione cronologia delle fasi di intervento)

Seconda fase:
n.1 uscita sul territorio per la visita ad una o più corti di Cinisello Balsamo per una “lettura” particolareggiata dei principali elementi architettonici, decorativi…che la/le caratterizzano senza trascurare notizie su toponimi, curiosità ecc… h. 3 circa
n.b. il /i cortile/i da visitare verranno individuati in accordo con i docenti e con il gruppo Amici del Pertini e di Villa Ghirlanda tenendo conto di vari fattori e tra questi anche la vicinanza alla scuola di appartenenza. Anche in questa occasione verranno forniti agli alunni materiali su cui lavorare a livello individuale, in coppia o in piccolo/grande gruppo

Terza fase:
Evento finale… “Di corte in corte..”
in questo evento finale i gruppi classe svolgeranno “compiti” diversificati, ma collegati tra loro; nello specifico:
- gli alunni della Scuola primaria (con il supporto di attori-volontari) formeranno dei Tableaux vivants che riproducono scene di vita del passato con particolare riferimento a mestieri o giochi del passato
- gli alunni della Scuola media si proporranno come “guide” per una visita alla corte, destinata ad un pubblico di grandi e piccoli;
n.b questo evento finale avrà luogo nel mese di maggio (sabato)


Obiettivi

  • promuovere la conoscenza del patrimonio culturale cittadino, le memorie e le tradizioni locali;
  • incoraggiare apprendimenti significativi;
  • valorizzare l’esperienza e le conoscenze degli alunni, per ancorarvi nuovi contenuti;
  • favorire l’esplorazione e la scoperta, al fine di promuovere il gusto per la ricerca di nuove conoscenze;
  • incoraggiare l’apprendimento collaborativo;
  • promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere;
  • promuovere la conoscenza della tradizione agricola dei borghi storici di Cinisello Balsamo
  • indagare il tema della corte, in quanto tipologia edilizia caratteristica e dominante nel progressivo sviluppo urbano,
  • sottolineare il ruolo della corte come luogo di aggregazione e di socialità,
  • contribuire alla crescita del sentimento di appartenenza ad una collettività,
    stimolare e supportare l’incremento del senso civico.

Attività ideata e realizzata da: (CDS, ReGiS), in collaborazione con Amici del Pertini e di Villa Ghirlanda e Alfabeti d’Arte.