Servizi e progetti > Pagine giovani > Hubout > Imprese Possibili: giovani cinisellesi si raccontano

Sara, in arte Pezzi Impazziti

Sara Clemente è una ragazza cinisellese di 21 anni. Studia all’Università Statale di Milano per diventare educatrice professionale, ma a questo impegno "ufficiale" accosta un’attività artistica molto particolare: da alcuni anni infatti si promuove, attraverso i social e non solo, come collagista con il nome d’arte di Pezzi Impazziti . L’abbiamo invitata per raccontarci la sua esperienza, e oggi è venuta a trovarci con una cartelletta piena di lavori.

Ciao Sara, innanzitutto da dove nasce questa idea? E perché "Pezzi Impazziti"?

Pezzi Impazziti perché lavoro con ritagli di immagini che non c’entrano nulla tra loro, appartenenti a stili e a volte anche epoche diverse, a cui provo a ridare vita attraverso accostamenti apparentemente bizzarri, ma che alla fine acquisiscono senso.
Nasce quattro anni fa, quasi per caso. Dico quasi perché in verità ho sempre avuto la passione per le arti in generale: la musica, la fotografia, le arti visive. Il primo collage però l’ho realizzato per abbellire un’agenda molto "scarna" che mia madre aveva comprato, e che mi aveva chiesto di decorare. Il lavoro è riuscito talmente bene che da quel momento non ho più smesso. Ho iniziato ad accatastare giornali e riviste di ogni tipo, e a ritagliarne gli inserti che avrebbero potuto permettermi di esprimere qualcosa. Ne ho la camera piena! Passavo tanto tempo anche in biblioteca a fotocopiare immagini dalle tante riviste, sia nel reparto bambini che in quello generale. Conosco praticamente a memoria la loro disposizione sugli scaffali!

Quanto tempo ti porta via, e come inizia un lavoro?

Il lavoro va in due direzioni: o parto da un titolo e cerco immagini che potrebbero aiutarmi a esprimerlo; oppure sfogliando trovo immagini che visualmente mi piacciono e da cui parto per lavorare. Generalmente non sto più di due ore su un collage, anche perché è un lasso di tempo ideale, nel quale riesco ad imprimere su carta i concetti senza perdere la concentrazione. Le idee nascono nella mia testa, e da lì cerco di esprimerle attraverso i ritagli. Sono momenti che sento miei.

Come definiresti questa attività?

Non lo definirei hobby. Per me è una passione, un vero e proprio modo di esprimermi. Sono sempre stata un po’ timida, e attraverso il collage riesco a esprimere pensieri che ho dentro e che magari a parole non riuscirei a far arrivare come vorrei.
Attualmente, e penso anche in futuro, non credo di voler trasformare Pezzi Impazziti in un’attività commerciale. Lavorare su commissione infatti darebbe alle opere una connotazione snaturata, non mia, e sicuramente la qualità ne perderebbe. Mi è stato proposto di provare a stampare i collage come cartoline e album da destinare, ad esempio, alla rappresentanza commerciale, ma non è il punto a cui voglio arrivare. Qualcuno durante una mostra mi ha anche offerto decine di euro per un’opera che gli piaceva particolarmente. Ovviamente mi ha fatto molto piacere l’apprezzamento, ma ho rifiutato.

Ci sono strade professionali che comunque vorresti percorrere attraverso questa forma di espressione?

Mi piacerebbe declinare Pezzi Impazziti in chiave terapeutica nella mia futura professione di educatrice, instaurando percorsi di arteterapia. Una mia docente universitaria, entusiasta dei miei lavori, mi ha proposto di tenere una lezione durante il corso di Tecniche Manuali, che è andata benissimo e di cui sono contentissima.
Inoltre è capitato di esporre in alcuni spazi arte e circoli, come l’Agorà di Cusano Milanino e lo Spazio Mantegna di Milano. Ho anche tenuto un workshop al Circolo Oibò, sempre a Milano, a cui si sono iscritti in tanti e da cui sono venuti fuori lavori molto particolari. Penso possano essere queste due le strade future del mio progetto.

Per il suo catalogo completo e per tutte le informazioni sono disponibili i suoi profili social che vi invitiamo a seguire!
Facebook QUI
Instagram QUI

Nella galleria a fondo pagina invece si possono trovare alcune delle opere - con titoli - più significative del suo percorso.

Ringraziamo Sara per il tempo che ci ha dedicato e le auguriamo il meglio per il suo percorso artistico e accademico!

Data ultima modifica: 13 settembre 2018
45463
45464
45465
45466
45467
45468
45469
45471
45473
Dieta Mediterranea Avere voce in capitolo Ecomostri Mi dia due minuti per ricompormi Segua le indicazioni stradali Strappare un sorriso
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022