LABORATORI CREATIVI CON USO DI MATERIALE DI SCARTO INDUSTRIALE

Titolo dell’attività: Laboratori creativi con uso di materiale di scarto industriale

L’attività è a disponibilità limitata e prevede un rimborso/donazione indicativo di 5 euro ad alunno da definirsi rispetto al numero complessivo degli alunni della classe

Destinatari: primaria e secondaria di I grado

Classi: tutte

Numero massimo di alunni: gruppo classe

Dove: i laboratori si possono svolgere presso la sede del progetto ScArti-le arti del riuso (in via A. da Giussano – Cinisello) oppure direttamente presso le singole scuole

Numero incontro e durata: i laboratori hanno durata di circa 1 ora e ½. Si possono scegliere singoli laboratori oppure un ciclo di 2-3 laboratori tra loro legati da un tema comune, in tal caso il costo aumenta

Descrizione dell’attività: Il progetto vuole proporre un modo di fare didattica legata all’esperienza concreta, in cui il fare (attraverso l’uso di materiale di scarto) è il principale veicolo di apprendimento. I laboratori proposti tentano di sviluppare un nuovo modo di guardare, per trasformare la materia di scarto in un’idea di rinascita creativa

2. Per la primaria: LA CARTA DI IDENTITA’ DEI MATERIALI (esploriamo le infinite possibilità di utilizzo di oggetti affinché possano avere una nuova vita: in questo laboratorio i bambini sono invitati a esplorare e re-inventare nomi e provenienze di differenti materiali per sviluppare la personale creatività e coltivare la loro innata fantasia); IL MIO MAGICO SCACCIA GUAI (divertiamoci a costruire uno scaccia guai capace di tenere alla larga tutte le nostre paure); L’ARTISTA SONO IO (realizzeremo, rielaborando le più famose opere d’arte, nuovi capolavori originali. Si ripercorre il processo di creazione di alcune opere utilizzando materiali inconsueti ed originali che possano stimolare i bambini a ri-creare personali opere d’arte)

3. Per la secondaria di I grado: COOPER-AZIONE (i ragazzi sono invitati a dar vita a installazioni collettive dove il lavoro di uno è necessario alla riuscita comune); COSTRUISCI UN’EMOZIONE (con i materiali di recupero dai un corpo, un volto alle diverse emozioni e sensazioni che vivi); CHI SONO IO? (un laboratorio destinato alla riflessione sull’identità. I ragazzi vengono invitati a descriversi con i materiali a disposizione e poi a descrivere le proprie creazioni)

Obiettivi: tutti i laboratori sono pensati per diffondere un pensiero di sostenibilità, educazione ambientale, creatività e ricerca sul materiale industriale di scarto. L’obiettivo principale è promuovere l’idea che lo scarto, l’imperfetto, sia un possibile portatore di bellezza, capace di sollecitare riflessioni, proporsi come percorso educativo e didattico, sfuggendo così alla definizione di “rifiuto”.

Attività ideata e realizzata da: Progetto ScArti-le Arti del riuso - progetto gestito dalle cooperative sociali La Grande Casa e Azimut