PRIMI PASSI NEL TEATRO - secondaria I grado

Titolo attività: Primi passi nel teatro-secondaria I grado

L’attività è a disponibilità limitata e prevede un rimborso indicativo di 12 euro ad alunno da definirsi rispetto al numero complessivo degli alunni della classe

Destinatari: scuola secondaria I grado

Classi: tutte le classi

Numero massimo di alunni a incontro: gruppo classe

Numero di incontri e durata: 8 incontri da 1 ora (possibilità di estendere il progetto)

Dove: scuola (in un’aula possibilmente grande e vuota)

Descrizione dell’attività: In questo momento storico, vista la composizione multiculturale delle classi, è indispensabile avviare percorsi di integrazione paralleli all’apprendimento che vadano al di là delle barriere linguistiche e culturali.
Il laboratorio si articola in un percorso che prende avvio da una fase di conoscenza e creazione del gruppo per giungere alla scoperta delle possibilità espressive e comunicative del corpo, dello sguardo e della voce. Vista la brevità del laboratorio non è prevista alcuna messa in scena finale.

Obiettivi:

Obiettivo generale del corso è quello di dare agli allievi la consapevolezza delle proprie potenzialità comunicative ed espressive e la possibilità di sperimentarsi in un setting diverso rispetto al quotidiano.

  • Coralità, cooperazione, fiducia, superamento del giudizio
    La pre-adolescenza è un periodo di cambiamenti sia fisici che psichici, in cui vi è maggiore difficoltà a rapportarsi con il mondo esterno e in cui è facile cadere nella trappola dei confronti giudicanti verso gli altri e spesso verso sé stessi. Il corso inizia mettendo in relazione gli allievi tra loro, con giochi teatrali di gruppo, per vincere l’imbarazzo e creare un clima di fiducia reciproca superando il timore del giudizio.
  • Concentrazione ed ascolto
    Indispensabile, soprattutto nell’era tecnologica e mediatica in cui siamo immersi, ritrovare la capacità di ascolto e concentrazione. Attraverso esercizi mirati i ragazzi affrontano le loro tensioni fisico-emotive. Questo porterà i ragazzi ad abitare diversamente il tempo in aula e l’apprendimento.
  • Improvvisazione e creatività
    Gli allievi, mettendo in agire il proprio corpo, scoprono nuove sorprendenti possibilità creative e narrative.
  • Emotività e controllo
    Tramite la sperimentazione di un alfabeto fisico-emotivo i ragazzi prendono consapevolezza delle emozioni che li attraversano, approdando a una gestione più armonica del proprio sentire.

Attività ideata e realizzata da: Compagnia teatrale Respiraforte