Servizi e progetti > Il Pertini > Attività > Iniziative per tutti

CuriosaMente - Il kintsugi e l’anima del Giappone tra lusso e sobrietà

Martedì 20 febbraio 2018, ore 18.00
Villa Forno

Riparare una ceramica può aprire un universo?
Perché un’arte tanto raffinata si sviluppa durante il fiorire della cultura zen?

Il kintsugi è un’antica tecnica di restauro per riparare gli oggetti di ceramica rotti con lacca ed oro zecchino.
Esistono alcune leggende sulla nascita di questa tecnica e anche tantissimi aneddoti su rotture di ceramiche “famose”, soprattutto legate ai primi tempi dopo la nascita della cerimonia del tè (chadō), nel XIV-XV sec.
Il Kintsugi, come i giardini Zen e la cerimonia del tè, è espressione di un fervido momento storico culturale, il cosiddetto “periodo Higashiyama”, ampiamente ispirato dagli ideali estetici propugnati dal Buddhismo zen. Volendo tralasciare il discorso estetico, non possiamo però non prendere in considerazione il prezioso messaggio che questa tecnica ci trasferisce: un oggetto rotto, che sembra da buttare, vale di più di un oggetto nuovo.
L’incontro presenterà questa tecnica sia dal punto di vista storico-estetico che pratico.

Ne parliamo con
Susanna Marino docente di Lingua e Istituzioni di Cultura giapponese del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione
Anita Cerrato restauratrice e creatrice di ceramiche Kintsugi

L’esposizione verrà inframezzata da letture tratte da libri.

L’ingresso è libero e aperto a tutti.

Iscrizione online: https://goo.gl/forms/mRfndVL0bJMcoDAi2

Per scoprire tutti gli eventi organizzati dalla Biblioteca consulta il sito web www.biblio.unimib.it

Per maggiori informazioni:
biblioteca@unimib.it | 02 6448 7423 | 02 6448 6272

PDF - 600 Kb
volantino
Data ultima modifica: 16 febbraio 2018

Martedì 20 febbraio 2018, ore 18.00
Villa Forno

Riparare una ceramica può aprire un universo?
Perché un’arte tanto raffinata si sviluppa durante il fiorire della cultura zen?

Il kintsugi è un’antica tecnica di restauro per riparare gli oggetti di ceramica rotti con lacca ed oro zecchino.
Esistono alcune leggende sulla nascita di questa tecnica e anche tantissimi aneddoti su rotture di ceramiche “famose”, soprattutto legate ai primi tempi dopo la nascita della cerimonia del tè (chadō), nel XIV-XV sec.
Il Kintsugi, come i giardini Zen e la cerimonia del tè, è espressione di un fervido momento storico culturale, il cosiddetto “periodo Higashiyama”, ampiamente ispirato dagli ideali estetici propugnati dal Buddhismo zen. Volendo tralasciare il discorso estetico, non possiamo però non prendere in considerazione il prezioso messaggio che questa tecnica ci trasferisce: un oggetto rotto, che sembra da buttare, vale di più di un oggetto nuovo.
L’incontro presenterà questa tecnica sia dal punto di vista storico-estetico che pratico.

Ne parliamo con
Susanna Marino docente di Lingua e Istituzioni di Cultura giapponese del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione
Anita Cerrato restauratrice e creatrice di ceramiche Kintsugi

L’esposizione verrà inframezzata da letture tratte da libri.

L’ingresso è libero e aperto a tutti.

Iscrizione online: https://goo.gl/forms/mRfndVL0bJMcoDAi2

Per scoprire tutti gli eventi organizzati dalla Biblioteca consulta il sito web www.biblio.unimib.it

Per maggiori informazioni:
biblioteca@unimib.it | 02 6448 7423 | 02 6448 6272

PDF - 600 Kb
volantino
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022