Servizi e progetti > Pagine giovani > Youth Work > Alternanza Scuola - Lavoro

Al via i nostri progetti di Alternanza Scuola Lavoro

Nelle prossime settimane lo staff dell’Ufficio Servizi per i Giovani sarà impegnato nei numerosi progetti di Alternanza Scuola Lavoro a cui hanno aderito alcuni istituti superiori del nostro territorio. Il filo conduttore di tutti i progetti sarà, con diverse sfumature, l’Europa. Vediamo in cosa consisteranno i progetti e quali obiettivi si desidera perseguire mettendoli in pratica.

Il primo progetto a decollare, nel mese di febbraio, sarà frutto dell’esperienza del partenariato europeo Youth Inclusive Enterpreneurship Lab che ci ha accolti a Estarreja (Portogallo) qualche settimana fa. Insieme a colleghi provenienti da Grecia, Romania,Lettonia e Portogallo ci siamo confrontati su cosa significhino nelle nostre rispettive realtà imprenditoria e imprenditività e soprattutto su come intendiamo trasmettere queste conoscenze nelle scuole. Il risultato di questo lavoro si è tradotto nell’iniziativa che porteremo avanti con i ragazzi degli istituti "Martin Luther King" di Muggiò ed "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni. Seguendo la competenza chiave europea #7 (Spirito di iniziativa e imprenditorialità) il corso fornirà ai ragazzi gli strumenti utili a capire come trasformare un’idea in una vera iniziativa imprenditoriale attraverso modelli di business reali e lo scambio con imprenditori e startup locali. La sede principale sarà il nostro coworking comunale Cofò in Villa Forno Breme, in cui gli studenti potranno prendere confidenza direttamente con il tessuto imprenditoriale locale. Per alcuni di loro infine la possibilità di partecipare all’esposizione dei propri risultati quest’estate in Portogallo, confrontandosi con altri giovani coetanei che hanno applicato lo stesso modello nei Paesi europei aderenti.

Il secondo progetto di alternanza verterà sull’Europrogettazione, attività professionale in espansione che provvede alla creazione di opportunità di mobilità e crescita internazionale in particolar modo per i giovani. Nella fattispecie gli studenti avranno il compito di creare un progetto di scambio internazionale che verrà realmente presentato all’Agenzia Nazionale Giovani. La referente del corso metterà i ragazzi in condizione di reperire dei fondi, studiare un territorio e le sue strutture per ospitare un evento di questo tipo e li guiderà nella stesura di un progetto che possa risultare convincente da essere approvato e finanziato. Se questa dovesse essere la sorte dello Scambio studiato dai ragazzi, questi avranno la possibilità di continuare a lavorarci e di parteciparvi affiancati dalla tutor di progetto.

Infine, nei mesi di aprile e maggio, prenderà il via Idee in Comune, progetto ispirato alla pratica del Dialogo Strutturato che intende far riflettere i ragazzi su concetti di cittadinanza attiva e partecipata in chiave europea. Con studenti degli istituti Cartesio ed Erasmo da Rotterdam ci creeranno dei comitati consultivi le cui discussioni ruoteranno attorno ad alcune tematiche emerse dalla compilazione, da parte dei ragazzi stessi, del questionario europeo di consultazione giovanile (compilabile liberamente qui fino al 4 febbraio). I risultati saranno il materiale di confronto tra gli studenti ed esponenti delle nostre amministrazioni locali invitati per l’occasione. Inoltre, nel mese di ottobre, alcuni di essi verranno scelti per presentare i risultati ottenuti agli altri partner di progetto nel comune di Sarezzo (Brescia).

I progetti saranno anche occasione per sperimentare e mettere in atto linguaggi e forme di educazione non formale che possano avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro, creando in loro spunti e riflessioni che possano aiutarli nell’inserimento a completamento degli studi.

Data ultima modifica: 14 febbraio 2018

Nelle prossime settimane lo staff dell’Ufficio Servizi per i Giovani sarà impegnato nei numerosi progetti di Alternanza Scuola Lavoro a cui hanno aderito alcuni istituti superiori del nostro territorio. Il filo conduttore di tutti i progetti sarà, con diverse sfumature, l’Europa. Vediamo in cosa consisteranno i progetti e quali obiettivi si desidera perseguire mettendoli in pratica.

Il primo progetto a decollare, nel mese di febbraio, sarà frutto dell’esperienza del partenariato europeo Youth Inclusive Enterpreneurship Lab che ci ha accolti a Estarreja (Portogallo) qualche settimana fa. Insieme a colleghi provenienti da Grecia, Romania,Lettonia e Portogallo ci siamo confrontati su cosa significhino nelle nostre rispettive realtà imprenditoria e imprenditività e soprattutto su come intendiamo trasmettere queste conoscenze nelle scuole. Il risultato di questo lavoro si è tradotto nell’iniziativa che porteremo avanti con i ragazzi degli istituti "Martin Luther King" di Muggiò ed "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni. Seguendo la competenza chiave europea #7 (Spirito di iniziativa e imprenditorialità) il corso fornirà ai ragazzi gli strumenti utili a capire come trasformare un’idea in una vera iniziativa imprenditoriale attraverso modelli di business reali e lo scambio con imprenditori e startup locali. La sede principale sarà il nostro coworking comunale Cofò in Villa Forno Breme, in cui gli studenti potranno prendere confidenza direttamente con il tessuto imprenditoriale locale. Per alcuni di loro infine la possibilità di partecipare all’esposizione dei propri risultati quest’estate in Portogallo, confrontandosi con altri giovani coetanei che hanno applicato lo stesso modello nei Paesi europei aderenti.

Il secondo progetto di alternanza verterà sull’Europrogettazione, attività professionale in espansione che provvede alla creazione di opportunità di mobilità e crescita internazionale in particolar modo per i giovani. Nella fattispecie gli studenti avranno il compito di creare un progetto di scambio internazionale che verrà realmente presentato all’Agenzia Nazionale Giovani. La referente del corso metterà i ragazzi in condizione di reperire dei fondi, studiare un territorio e le sue strutture per ospitare un evento di questo tipo e li guiderà nella stesura di un progetto che possa risultare convincente da essere approvato e finanziato. Se questa dovesse essere la sorte dello Scambio studiato dai ragazzi, questi avranno la possibilità di continuare a lavorarci e di parteciparvi affiancati dalla tutor di progetto.

Infine, nei mesi di aprile e maggio, prenderà il via Idee in Comune, progetto ispirato alla pratica del Dialogo Strutturato che intende far riflettere i ragazzi su concetti di cittadinanza attiva e partecipata in chiave europea. Con studenti degli istituti Cartesio ed Erasmo da Rotterdam ci creeranno dei comitati consultivi le cui discussioni ruoteranno attorno ad alcune tematiche emerse dalla compilazione, da parte dei ragazzi stessi, del questionario europeo di consultazione giovanile (compilabile liberamente qui fino al 4 febbraio). I risultati saranno il materiale di confronto tra gli studenti ed esponenti delle nostre amministrazioni locali invitati per l’occasione. Inoltre, nel mese di ottobre, alcuni di essi verranno scelti per presentare i risultati ottenuti agli altri partner di progetto nel comune di Sarezzo (Brescia).

I progetti saranno anche occasione per sperimentare e mettere in atto linguaggi e forme di educazione non formale che possano avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro, creando in loro spunti e riflessioni che possano aiutarli nell’inserimento a completamento degli studi.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022