Servizi e progetti > Centro Documentazione Storica > Identità e patrimonio culturale > Studi e ricerche > Studi sul patrimonio culturale locale

La chiesetta di Sant’Eusebio in Cinisello Balsamo

Chiesetta di Sant’Eusebio - via Sant’Eusebio - ore 20.30

Siamo abituati a vedere mutare in modo rapido le nostre città. Non solo le trasformazioni urbanistiche, ma anche quelle sociali ed economiche hanno cambiato il volto di vie, piazze, angoli che per molti cittadini nati e cresciuti a Cinisello Balsamo sono luoghi densi di significato. Ci sono poi coloro che a Cinisello Balsamo non sono nati e cresciuti ma nel corso della loro vita l’hanno scelta come sede della loro dimora, dove far crescere la propria famiglia e maturare i propri affetti. Di fronte ai cinisellesi di ieri e di oggi nutriamo una comune responsabilità: quella di conservare, tramandare e restituire la memoria locale, non in un’ottica di pura conservazione, ma perché ricordare il passato ci aiuta a leggere il domani, perché una comunità cresce e progredisce se poggia su fondamenta salde, se la città che abita non diventa un nonluogo ma è in grado di salvaguardare la propria storia.
L’estratto della ricerca che verrà presentato rappresenta un contributo a questo percorso di valorizzazione della storia della nostra città, tanto più importante perché frutto del lavoro di ricerca di una giovane concittadina che, all’interno del proprio percorso di studio, ha scelto di concentrare la sua attenzione su un monumento simbolo della nostra città, denso e carico di significati, la Chiesetta di Sant’Eusebio.
Una ricerca che, per il proprio valore, può a pieno titolo essere inserita tra le attività promosse dal Centro Documentazione Storica comunale che ne ha quindi curato la pubblicazione.

Siria Trezzi - sindaco di Cinisello Balsamo
Andrea Catania - assessore alle Politiche culturali

Un nuovo contributo alla storia locale cittadina

L’archeologa Chiara Bozzi ha scelto di realizzare specifiche indagini storico-archeologiche sull’area della chiesetta di Sant’Eusebio. Grazie alla sua disponibilità, abbiamo deciso di pubblicare un estratto del suo lavoro, promuovendo un’esposizione del materiale documentale e illustrativo reperito sulla storia del sito, con una cronologia dei ritrovamenti archeologici.
L’iniziativa ha lo scopo di portare un ulteriore contributo alla conoscenza della storia locale, intesa come storia di un’entità territoriale limitata che deve necessariamente essere inquadrata e contestualizzata, indagandone i limiti e le potenzialità.
Il Centro Documentazione Storica, ha condiviso gli esiti di questa ricerca, non tanto per aggiornare la bibliografia sull’argomento, implementando le informazioni emerse grazie a un’indagine storica e archeologica sul sito, ma soprattutto per riportare l’attenzione dei cittadini verso uno dei luoghi più amati e significativi del nostro territorio. Nella consapevolezza che il sito di S.Eusebio non è esclusivamente un monumento di valore storico-artistico, ma innanzitutto un luogo della memoria di questa città.

Laura Sabrina Pelissetti - Centro Documentazione Storica

Martedì 29 marzo 2016 - ore 20.30
Chiesetta di Sant’Eusebio - via Sant’Eusebio

Inaugurazione della mostra e distribuzione di una pubblicazione che propone un estratto della ricerca

Intervengono:
Chiara Bozzi - archeologa;
don Luciano Garlappi - parroco di Sant’Eusebio;
Andrea Catania - assessore alle Politiche culturali.

La mostra resterà aperta da mercoledì 30 marzo a giovedì 7 aprile:
Chiesetta di Sant’Eusebio - tutti i giorni dalle 16 alle 18;
Il Pertini - piazza Confalonieri 3 - negli orari di apertura del Centro culturale - Mercoledì 6 aprile - ore 18 - visita guidata a cura di Chiara Bozzi.

A cura del Centro Documentazione Storica con la collaborazione della Parrocchia di Sant’Eusebio e degli Amici del Pertini e di Villa Ghirlanda.

Si ringraziano: Soprintendenza Archeologia della Lombardia e Museo Civico Carlo Verri di Biassono.

Info

Come raggiungerci

PDF - 943.4 Kb
Manifesto
Data ultima modifica: 2 agosto 2017

Siamo abituati a vedere mutare in modo rapido le nostre città. Non solo le trasformazioni urbanistiche, ma anche quelle sociali ed economiche hanno cambiato il volto di vie, piazze, angoli che per molti cittadini nati e cresciuti a Cinisello Balsamo sono luoghi densi di significato. Ci sono poi coloro che a Cinisello Balsamo non sono nati e cresciuti ma nel corso della loro vita l’hanno scelta come sede della loro dimora, dove far crescere la propria famiglia e maturare i propri affetti. Di fronte ai cinisellesi di ieri e di oggi nutriamo una comune responsabilità: quella di conservare, tramandare e restituire la memoria locale, non in un’ottica di pura conservazione, ma perché ricordare il passato ci aiuta a leggere il domani, perché una comunità cresce e progredisce se poggia su fondamenta salde, se la città che abita non diventa un nonluogo ma è in grado di salvaguardare la propria storia.
L’estratto della ricerca che verrà presentato rappresenta un contributo a questo percorso di valorizzazione della storia della nostra città, tanto più importante perché frutto del lavoro di ricerca di una giovane concittadina che, all’interno del proprio percorso di studio, ha scelto di concentrare la sua attenzione su un monumento simbolo della nostra città, denso e carico di significati, la Chiesetta di Sant’Eusebio.
Una ricerca che, per il proprio valore, può a pieno titolo essere inserita tra le attività promosse dal Centro Documentazione Storica comunale che ne ha quindi curato la pubblicazione.

Siria Trezzi - sindaco di Cinisello Balsamo
Andrea Catania - assessore alle Politiche culturali

Un nuovo contributo alla storia locale cittadina

L’archeologa Chiara Bozzi ha scelto di realizzare specifiche indagini storico-archeologiche sull’area della chiesetta di Sant’Eusebio. Grazie alla sua disponibilità, abbiamo deciso di pubblicare un estratto del suo lavoro, promuovendo un’esposizione del materiale documentale e illustrativo reperito sulla storia del sito, con una cronologia dei ritrovamenti archeologici.
L’iniziativa ha lo scopo di portare un ulteriore contributo alla conoscenza della storia locale, intesa come storia di un’entità territoriale limitata che deve necessariamente essere inquadrata e contestualizzata, indagandone i limiti e le potenzialità.
Il Centro Documentazione Storica, ha condiviso gli esiti di questa ricerca, non tanto per aggiornare la bibliografia sull’argomento, implementando le informazioni emerse grazie a un’indagine storica e archeologica sul sito, ma soprattutto per riportare l’attenzione dei cittadini verso uno dei luoghi più amati e significativi del nostro territorio. Nella consapevolezza che il sito di S.Eusebio non è esclusivamente un monumento di valore storico-artistico, ma innanzitutto un luogo della memoria di questa città.

Laura Sabrina Pelissetti - Centro Documentazione Storica

Martedì 29 marzo 2016 - ore 20.30
Chiesetta di Sant’Eusebio - via Sant’Eusebio

Inaugurazione della mostra e distribuzione di una pubblicazione che propone un estratto della ricerca

Intervengono:
Chiara Bozzi - archeologa;
don Luciano Garlappi - parroco di Sant’Eusebio;
Andrea Catania - assessore alle Politiche culturali.

La mostra resterà aperta da mercoledì 30 marzo a giovedì 7 aprile:
Chiesetta di Sant’Eusebio - tutti i giorni dalle 16 alle 18;
Il Pertini - piazza Confalonieri 3 - negli orari di apertura del Centro culturale - Mercoledì 6 aprile - ore 18 - visita guidata a cura di Chiara Bozzi.

A cura del Centro Documentazione Storica con la collaborazione della Parrocchia di Sant’Eusebio e degli Amici del Pertini e di Villa Ghirlanda.

Si ringraziano: Soprintendenza Archeologia della Lombardia e Museo Civico Carlo Verri di Biassono.

Info

Come raggiungerci

PDF - 943.4 Kb
Manifesto
32235

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022