Newsletter

Villa Ghirlanda Silva: quattro secoli di storia

Villa Ghirlanda Silva rappresenta un prezioso esempio del patrimonio culturale locale ed una delle residenze meglio conservate della Lombardia. L’edificio ha mantenuto la sua struttura originaria, risalente alla seconda metà del XVII secolo, benché nel tempo gli arredi e gli apparati decorativi siano stati modificati dagli storici proprietari. I primi interventi decorativi furono avviati da Donato I (1607-1675) e dal figlio Gerardo (1646-1714), ma furono soprattutto il Conte Donato II Silva (1690-1779), che portò a termine la costruzione della villa, e il Conte Ercole Silva (1756-1840) a sostenere i più consistenti lavori di sistemazione e ammodernamento delle sale secondo la moda dell’epoca, avvalendosi dei più qualificati pittori dell’Accademia di Brera. A quest’ultimo si deve l’ampliamento e il rinnovamento del giardino "all’inglese", cui contribuì il pronipote Carlo Ghirlanda Silva. Dal 1974 villa e parco sono di proprietà dell’Amministrazione comunale. I saloni centrali ospitano congressi, concerti, seminari e incontri, oppure sono utilizzati per matrimoni civili, mentre le sale del piano nobile sono adibite a iniziative culturali, mostre ed esposizioni temporanee. Nell’ala nord è presente, dal 2004, il Museo di Fotografia Contemporanea e nell’ala sud ha sede – da circa due anni - la Civica Scuola di Musica.

Data ultima modifica: 3 settembre 2015
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022