Servizi e progetti > Il Pertini > Attività > Archivio > Iniziative anno 2014

FREE FOOD. Incontrare e gustare il cibo prodotto in carcere

Giovedì 12 Giugno 2014 | ore 20.00

Le iniziative promosse "Aspettando il mercato", sono ispirate a ricettari… ma questa volta l’incontro è davvero particolare… “Avanzi di Galera - le ricette dei poco di buono” è stato realizzato dai detenuti di San Vittore.
La descrizione del mangiare in carcere, al netto di tanti miti e di false credenze, sarà affrontata dalla curatrice del libro, la giornalista (nonché volontaria “carceraria”) Emilia Patruno; con lei Marina De Berti, Marianna Grimaldi e le ragazze della “Libera scuola di cucina di San Vittore”, che cureranno anche il buffet: perché il cibo in carcere è anche produzione di ottima qualità.
Si potranno assaggiare prodotti come “Vale la pena”, il vino fatto nel carcere di Alba, gli splendidi croccanti e torroni siciliani a base di mandorle e pistacchi di Bronte di “Sprigioniamo sapori”, le focacce ed i prodotti da forno di “In Opera”, il caffè di “Pausa cafè”.
…il tutto ad offerta libera, il cui ricavato verrà destinato al fondo che la Libera scuola ha destinato per sostenere il reinserimento dopo carcere dei propri lavoranti.

APERITIVO
I prodotti delle cooperative carcerarie - a cura della Libera Scuola di Cucina della CC San Vittore di Milano

INCONTRO
Intervengono:
Le allieve della Libera Scuola di Cucina
A. Catania - Assessore alle Politiche culturali e al Commercio del Comune di Cinisello Balsamo
M. Grimaldi - Funzionario giuridico-pedagogico Milano San Vittore
M. De Berti - A&IOnlus, responsabile progetto "Libera Scuola di Cucina"
E. Patruno - Cooperativa carceraria "Il due" e ideatrice del progetto "Al Cappone"

Ingresso libero

L’iniziativa è organizzata dal Centro culturale Il Pertini con Slow Food e aderisce al progetto Hungry for Rights, realizzato con il contributo dell’Unione Europea.

Com’è noto Slow Food contribuisce da anni all’educazione alimentare e del gusto, rivolgendosi ad adulti e bambini per avvicinare in modo piacevole e sereno il maggior numero di persone ai princìpi della corretta alimentazione.
Per sensibilizzare i “consumatori” di tutte le età attraverso esperienze educativo-culturali sulle tematiche della biodiversità alimentare e sul riuso, Il Pertini organizza, con la preziosa collaborazione di Slow Food Nord Milano, un percorso di educazione alimentare che ha come fulcro un mercato di piccoli produttori selezionati tra quelli che hanno scelto come criterio produttivo prevalente il rispetto della biodiversità alimentare e che privilegiano il recupero di processi di lavorazione tradizionali degli alimenti.
Saranno organizzate presso il mercato stesso, in via Frova - di fronte al Pertini - e negli spazi del Centro culturale attività culturali ed educative, incontri con i produttori e laboratori creativi, su tematiche tra le quali il riuso, l’agricoltura urbana e la biodiversità alimentare.

Per ulteriori informazioni:
info@slowfoodnordmilano.org

Incontro

Le iniziative promosse "Aspettando il mercato", sono ispirate a ricettari… ma questa volta l’incontro è davvero particolare… “Avanzi di Galera - le ricette dei poco di buono” è stato realizzato dai detenuti di San Vittore.
La descrizione del mangiare in carcere, al netto di tanti miti e di false credenze, sarà affrontata dalla curatrice del libro, la giornalista (nonché volontaria “carceraria”) Emilia Patruno; con lei Marina De Berti, Marianna Grimaldi e le ragazze della “Libera scuola di cucina di San Vittore”, che cureranno anche il buffet: perché il cibo in carcere è anche produzione di ottima qualità.
Si potranno assaggiare prodotti come “Vale la pena”, il vino fatto nel carcere di Alba, gli splendidi croccanti e torroni siciliani a base di mandorle e pistacchi di Bronte di “Sprigioniamo sapori”, le focacce ed i prodotti da forno di “In Opera”, il caffè di “Pausa cafè”.
…il tutto ad offerta libera, il cui ricavato verrà destinato al fondo che la Libera scuola ha destinato per sostenere il reinserimento dopo carcere dei propri lavoranti.

APERITIVO
I prodotti delle cooperative carcerarie - a cura della Libera Scuola di Cucina della CC San Vittore di Milano

INCONTRO
Intervengono:
Le allieve della Libera Scuola di Cucina
A. Catania - Assessore alle Politiche culturali e al Commercio del Comune di Cinisello Balsamo
M. Grimaldi - Funzionario giuridico-pedagogico Milano San Vittore
M. De Berti - A&IOnlus, responsabile progetto "Libera Scuola di Cucina"
E. Patruno - Cooperativa carceraria "Il due" e ideatrice del progetto "Al Cappone"

Ingresso libero

L’iniziativa è organizzata dal Centro culturale Il Pertini con Slow Food e aderisce al progetto Hungry for Rights, realizzato con il contributo dell’Unione Europea.

Com’è noto Slow Food contribuisce da anni all’educazione alimentare e del gusto, rivolgendosi ad adulti e bambini per avvicinare in modo piacevole e sereno il maggior numero di persone ai princìpi della corretta alimentazione.
Per sensibilizzare i “consumatori” di tutte le età attraverso esperienze educativo-culturali sulle tematiche della biodiversità alimentare e sul riuso, Il Pertini organizza, con la preziosa collaborazione di Slow Food Nord Milano, un percorso di educazione alimentare che ha come fulcro un mercato di piccoli produttori selezionati tra quelli che hanno scelto come criterio produttivo prevalente il rispetto della biodiversità alimentare e che privilegiano il recupero di processi di lavorazione tradizionali degli alimenti.
Saranno organizzate presso il mercato stesso, in via Frova - di fronte al Pertini - e negli spazi del Centro culturale attività culturali ed educative, incontri con i produttori e laboratori creativi, su tematiche tra le quali il riuso, l’agricoltura urbana e la biodiversità alimentare.

Per ulteriori informazioni:
info@slowfoodnordmilano.org

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022