Servizi > Sport > Eventi e manifestazioni > Anno 2011 > Memorial Scirea 2011

Introduzione al Memorial

JPEG - 6.1 Kb
Giuseppe Calanni, Assessore Sport e Tempo Libero, Progetto Prevenzione e Salute
JPEG - 7.8 Kb
Daniela Gasparini, Sindaco di Cinisello Balsamo

«Tra i liberi più forti del mondo, assolve il suo ruolo con assoluta naturalezza, in punta di piedi, concedendo poco allo spettacolo e meno ancora alla gloria personale». Così si scriveva negli anni Ottanta di
Gaetano Scirea, un grande sportivo, un calciatore che ha vinto tutto: 7 scudetti, 2 Coppe Italia, Supercoppa, Coppa Intercontinentale, Coppa dei Campioni, Coppa Uefa e Coppa delle Coppe, senza dimenticare lo storico Mundial spagnolo del 1982.
Un esempio di campione nello sport e nella vita che, a distanza di oltre vent’anni dalla sua tragica scomparsa, è rimasto invariato. Gaetano Scirea ci ha uniti nei suoi trionfi sportivi spiccando per le sue eccezionali
doti tecniche, ma soprattutto per la sua mitezza e la sua intelligenza, una persona capace di misurare con il metro del buonsenso ogni fatto della vita, da quella intima di casa, a quella professionale di giocatore di calcio, sempre lontano da ogni forma di esasperazione.
E proprio questa dimensione, questi suoi valori, ogni anno vengono ancora trasmessi ai giovani delle squadre partecipanti al Memorial a lui dedicato.
Un torneo agonistico di livello internazionale dove è certo importante vincere, ma soprattutto vivere un momento di incontro nel nome dei veri valori dello sport.
I ringraziamenti più sentiti vanno a quanti nella nostra città, a partire dagli amici della G.S. Serenissima San Pio X, con passione e
determinazione hanno reso possibile anche quest’anno questo prestigioso torneo. Un grazie particolare infine va anche a tutti coloro che hanno collaborato, e che lo faranno nei prossimi mesi, dai giornalisti
ai tecnici, perché è anche merito del loro supporto se negli ultimi anni il Memorial ha potuto crescere e consolidarsi diventando un appuntamento
nazionale e internazionale.


JPEG - 7.7 Kb
Giancarlo Abete, Presidente FIGC

A nome della Federazione Italiana Giuoco Calcio sono
particolarmente lieto di porgere un saluto di benvenuto alle Società calcistiche e ai
giovani calciatori che da tutta Italia e dall’Europa partecipano con entuiasmo alla 22° edizione di questo torneo intitolato alla memoria
di uno tra gli interpreti più significativi del calcio azzurro, Gaetano Scirea, campione di etica dentro e fuori dai campo di gioco.
La responsabilità di rilanciare i valori propri dello sport, attraverso
l’individuazione di percorsi utili a garantire al calcio credibilità sociale, solidità e continuità nel tempo, costituisce per la grande famiglia del calcio mondiale una priorità di carattere assoluto. In particolare, è obiettivo della Federcalcio ottimizzare il processo
di formazione dei giovani calciatori ripartendo dalla base, da un progetto didattico che, oltre all’aspetto tecnico connotato da una elevata qualità metodologica, contempli nello stesso tempo un indirizzo pedagogico basato su valori universalmente condivisi: questo è il messaggio che il calcio italiano deve sostenere e l’obiettivo che con forza e
determinazione deve perseguire nei prossimi anni.
A nome della Federazione Italiana Giuoco Calcio desidero esprimere le più cordiali congratulazioni al presidente del G.S. Serenissima S. Pio X, Paolo Scirea, per la passione e la dedizione profusa nell’arco di questi anni, e un pensiero affettuoso alla Signora Mariella e a Riccardo.
Alle squadre partecipanti porgo un sincero "in bocca al lupo” affinché perseguano e raggiungano i propri obiettivi sportivi attraverso un sano spirito competitivo e nel segno del fair play.


JPEG - 8.2 Kb
Filippo Grassia, Giornalista, Presidente CONI Milano

In un periodo di festeggiamenti per la ricorrenza dei 150 anni dell’unità d’Italia, mi preme ricordare l’alto valore simbolico che il calcio ha sempre rivestito nella lunga storia del nostro Paese.
Vittorie ottenute da grandi squadre composte da grandi
uomini e successi vissuti con vivo fermento e incrollabile passione dal popolo italiano, capace di stringersi intorno alla propria bandiera abbracciandosi per un gol e riversandosi in strada per festeggiare e ribadire la propria identità nazionale apparentemente assopita. Un esempio evidente è stato senza dubbio la conquista dei Campionati del Mondo di Spagna ’82 con la Nazionale Italiana di Enzo Bearzot protagonista di un’autentica impresa ancora oggi nella memoria di tutti noi.
Le grandi squadre, come detto, sono composte da grandi uomini e il numero 7 di quella Nazionale rientrava sicuramente
in questa categoria.
Gaetano Scirea, infatti, era un vero giocatore signore e un grande signor giocatore che ha completato un talento naturale con qualità fondamentali quali la disciplina, la grinta, la serietà, la tenacia e la determinazione.
Affrontando allenamento dopo allenamento, anticipo dopo anticipo, partita dopo partita con la medesima passione e dedizione, Gaetano è diventato uno dei migliori difensori nella storia del calcio conquistando Coppe del Mondo, Coppe dei Campioni, Coppe Intercontinentali, Scudetti e tanti altri trofei che ora sarebbe superfluo elencare.
L’Italia di Spagna 1982 come detto, ma ovviamente anche la sua Juventus composta, giusto per ribadire il concetto, da grandi campioni come Dino Zoff, Sergio Brio, Antonio Cabrini e Michel Platini giusto per citarne qualcuno.
Simboli di un modo di giocare a calcio e di vivere la vita di tutti i giorni sempre a testa alta all’insegna del rispetto degli avversari e delle regole. Punti di riferimento per tutti i giovani che praticano questa disciplina e che mi auguro prendano Gaetano Scirea, mai una sola espulsione in tutta la carriera, come modello da seguire nel calcio e nella vita di tutti i gorni.


JPEG - 6.6 Kb
Monica Rizzi, Assessore Sport e Giovani, Regione Lombardia

Ci sono campioni che si ricordano per un gol spettacolare, una giocata geniale, una vittoria importante. Pochi invece restano scolpiti
nella mente e nel cuore di tutti per la classe, lo stile, l’eleganza, in
campo e fuori. Non c’è dubbio che Gaetano Scirea sia uno di questi,
forse l’unico.
E’ quindi importante che il “Memorial Gaetano Scirea” continui ad esistere, proprio perché soprattutto oggi i giovani calciatori hanno bisogno di esempi come il Suo che sembrano appartenere ad un calcio
lontano ma che vanno assolutamente recuperati.
Gaetano Scirea significa rispetto per l’avversario, amore per il proprio sport, impegno, lealtà. E la sua carriera ci ha dimostrato come sia possibile vivere lo sport con questi “valori” riuscendo nello stesso
tempo ad essere un “Vincente”. Sono queste le cose che come Assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia sto cercando di insegnare ai ragazzi di tutti i livelli; è per questo che non ho esitato
un secondo a dare il mio contributo personale e della Giunta a questa manifestazione.
Ed allora faccio il più grosso “In Bocca al Lupo!” a tutti questi calciatori, i Campioni di domani, pronti a
scendere in campo nella speranza che, almeno per un minuto, ognuno di loro possa dire: “Ecco, tra qualche anno vorrei essere come Gaetano Scirea!!”


JPEG - 9.6 Kb
Cristina Stancari, Assessore allo Sport e Tempo Libero, Provincia Milasno

Si terrà quest’anno la 22esima edizione del “Memorial Gaetano Scirea”, che porterà a Cinisello Balsamo una settimana di sport e divertimento, per ricordare il grande Gaetano Scirea, campione indimenticabile.
Un torneo internazionale che intende trasmettere ai giovani calciatori e agli appassionati i valori dello sport: lealtà, rispetto per l’avversario, spirito di squadra e sana competizione.
Ringrazio il Gruppo sportivo Serenissima S. Pio X e il Comune di Cinisello Balsamo per l’impegno che ogni anno dedicano alla realizzazione di questa prestigiosa manifestazione.


JPEG - 6.5 Kb
Cralo Tavecchio, Presidente della Lega Nazionale Dilettanti

Si rinnova l’appuntamento con il Memorial “Gaetano Scirea”,
giunto alla 22a edizione e intitolato a un campione che è stato
esempio indimenticato, oltre che di bravura calcistica, anche di
serietà e di attaccamento professionale allo sport. Si tratta di un
Torneo cresciuto nel corso deglil anni, peraltro sostenuto dal
Comitato Regionale Lombardia attraverso il proprio patrocinio e la
presenza della Rappresentativa Regionale Giovanissimi. La
manifestazione, che si svolgerà a Cinisello Balsamo, rappresenta
un appuntamento particolarmente sentito e ricco di significato per
le Società sportive impegnate nella promozione dell’attività giovanile
e per un territorio - quelllo lombardo - in cui la pratica calcistica
dilettantistica e giovanile ha raggiunto i più elevati livelli partecipativi d’Italia.
Nell’esprimere agli organizzatori del G.S. Serenissima S. Pio X la più viva e apprezzata considerazione per l’impegno lodevole e per la costanza nel tempo, auspico che questo evento possa rappresentare per tutti i partecipanti un momento di forte aggregazione sociale e sportiva, cimentandosi su un palcoscenico che va considerato anche come un giusto riconoscimento per il ruolo svolto nelle Società e per l’entusiasmo con cui i promotori sapranno dar via alla nuova kermesse del 2011. In bocca al lupo a tutti!


JPEG - 5.7 Kb
Felice Belloli, Presidente Comitato regionale Lombardia LND-FIGC

Una nuova edizione del “Memorial Gaetano Scirea” è alle
porte: è la ventiduesima, ma immutato e, anzi, sempre rigenerato
è l’entusiasmo che accompagna l’iniziativa, al pari del
ricordo – indelebile in tutti noi – del grande sportivo e campione
cui è dedicata.
Merito, ovviamente, di una figura i cui tratti, umani prima ancora
che calcistici, sono indimenticabili e anche, altrettanto naturalmente,
di tutti coloro che, capitanati dal GS Serenissima S.
Pio X presieduto da Paolo Scirea, società nella quale ha dato i primi calci il compianto Gaetano, siederanno in cabina di regia per l’organizzazione del torneo in programma a Cinisello Balsamo dal 26 agosto al 4 settembre 2011.
A partire da questa edizione, anche il Comitato Regionale Lombardia, da sempre vicino al Memorial, partecipa attivamente, oltre che prestando il proprio patrocinio, mandando in campo la propria rappresentativa regionale Giovanissimi, composta da atleti selezionati in tutto il territorio lombardo, al cospetto di formazioni parietà professionistiche e dilettantistiche.
A loro, così come a tutti i partecipanti all’interno e all’esterno del recinto di gioco, auguro una meravigliosa manifestazione
di sport all’insegna dei più veri valori che il calcio e personaggi puri come lo è stato Scirea sanno promuovere.


JPEG - 6.8 Kb
Luigi Sala, Presidente Consulta dello Sport

Ricordare o scrivere qualcosa di nuovo o di inedito di e su Gaetano Scirea e del Memorial in ricordo, senza essere ripetitivi, non risulta facile, considerati i numerosi e meritevoli riconoscimenti già espressi da importanti personaggi dello sport e delle istituzioni. Qualcosa di “nuovo” l’ho tratto dal bel libro di Gianluca Iovine, “Cercando Scirea”, dalle
cui pagine emerge l’importanza, che nel tempo, hanno avuto per Gaetano Scirea, i molteplici incontri con i “buoni maestri”.
Spesso mi chiedo perché Gaetano Scirea è stato ed è tuttora benvoluto e come mai, anche a distanza di anni dalla sua morte, è ancora portato come esempio per tutti?”. La risposta, oltre ai meriti personali, è nei buoni maestri che ha avuto la fortuna
di trovare sul suo cammino: Gianni Crimella alla Serenissima; Brolis, patron Bortolotti, Ilario Castagner , Titta Rota, Giulio Corsini all’Atalanta; Carletto Parola, Giampiero Boniperti, Dino Zoff, Giovanni Trapattoni alla Juventus; per arrivare al C.T. campione del mondo Enzo Bearzot. Non servono commenti…
L’augurio agli under 14 del 22° Memorial è quello di incontrare, anch’essi, dei buoni maestri durante il loro percorso sportivo ed umano. Infine un ringraziamento agli organizzatori del Memorial, da rinnovare e da esprimere a nome di tutte le associazioni sportive cittadine, orgogliose d’avere all’interno della Consulta dello Sport di Cinisello Balsamo il G.S. Serenissima S. Pio X.

Torna alla prima pagina

Data ultima modifica: 8 agosto 2011
15768
15769
15770
15772
15773
15774
15775
15776
15777
15779
15780
15784
15785
15812
15814
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022