Servizi > Sport > Eventi e manifestazioni > Anno 2011 > Memorial Scirea 2011

Gaetano Scirea

Gaetano Scirea Cittadino di Cinisello Balsamo, cresciuto nel G.S. Serenissima S. Pio X

Nasce a Cernusco sul Naviglio il 25/5/1953. Nel 1958, a cinque anni si trasferisce a Cinisello Balsamo in via XXV Aprile 235.
A dieci anni comincia a giocare sul campetto della Parrocchia S. Pio X, sotto la guida di Gianni Crimella, tesserato per il G.S. Serenissima S. Pio X rimane sino al 1967, anno del suo trasferimento all’Atalanta.
A 19 anni esordio in serie “A” contro il grande Cagliari di Gigi Riva (Cagliari 0-Atalanta 0).
Nel 1974, a 21 anni, si trasferisce alla Juventus e inizia quella sfolgorante carriera che lo porta a diventare, unico giocatore al mondo, vincitore di tutte le competizioni alle quali ha partecipato.
Nel 1976 si trasferisce a Torino e sposa Mariella Cavanna. Nel 1977 nasce Riccardo.
Il 3 settembre 1989 scompare tragicamente in Polonia lasciando nella costernazione i familiari, gli amici e tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato per le sue grandi doti umane.

Unico giocatore al mondo

Ha vinto:

  • Campione del Mondo 1982
  • 7 Scudetti
  • 2 Coppa Italia
  • Coppa Uefa
  • Coppa delle coppe
  • Supercoppa Europea
  • Coppa dei Campioni
  • Coppa Intercontinentale
    JPEG - 13.1 Kb
    Enzo Bearzot intitola lo stadio comunale al suo “figlio” prediletto” (22-ottobre-1989)

Una commovente ed esclusiva testimonianza

ENZO BEARZOT con GAETANO dal 1975 al 1986

Mi fa immensamente piacere ricordare uno dei miei “figli” prediletti.
Un uomo di una «onestà solare», educato, buono, dolce.
La prima volta che l’ho avuto con me, in nazionale, mi sono subito accorto della sua straordinaria educazione, del suo comportamento discreto, sempre corretto. Mi sono servite 24 ore per conoscerlo e poi bastava guardarlo negli occhi per capire com’era dentro. È sempre stato così, anche da campione del mondo. Anzi, quando lo osannavano diceva a tutti di non esagerare, quando lo criticavano, è successo pochissime
volte, diceva che la critica era giusta.
Mi manca molto Gaetano. Nel calcio moderno è difficile trovare
uno come lui. Chissà se si sarebbe trovato bene oggi, lui che aveva nel DNA il rispetto di tutti ma soprattutto degli avversari.
Ho ricordato Scirea solo sotto il profilo umano. Come calciatore era immenso, universale, ma i miei ricordi più frequenti sono per l’uomo che non dimenticherò mai.
E sono io a ringraziare voi che non lo avete dimenticato.
Settembre 2011

JPEG - 23.2 Kb
Enzo Bearzot intitola lo stadio comunale al suo “figlio” prediletto” (22-ottobre-1989)

Torna alla prima pagina

Data ultima modifica: 8 agosto 2011
9185
15764
15765
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022