Servizi > Sportello Polifunzionale > Matrimonio, Unioni Civili, Convivenze, Separazione, Divorzio, > Matrimonio e Unioni Civili

Matrimonio: pubblicazione

Per le tre tipologie di

  • matrimonio civile
  • matrimonio religioso di tipo cattolico (concordatario)
  • matrimonio religioso di rito non cattolico (acattolico).

è necessario che le pubblicazioni siano affisse negli uffici comunali per 8 giorni.

Il certificato di eseguita pubblicazione è rilasciato dopo 3 giorni, ha validità 6 mesi ed è idoneo per contrarre matrimonio in qualsiasi Comune italiano.

Modalità di richiesta
La pubblicazione deve essere richiesta all’Ufficio di stato Civile del Comune dove ha la residenza uno dei futuri sposi (nubendi).

Gli sposi produranno solo i seguenti documenti:
- Richiesta di Pubblicazioni del Parroco o di altro Ministro di culto, dinanzi al quale i futuri sposi intendono contrarre matrimonio con rito religioso (vedi allegati)

- Per gli stranieri: nulla-osta al matrimonio (art. 116 c.c.) rilasciato dalle autorità competenti (Ambasciata/Consolato) debitamente tradotto in lingua italiana ed eventualmente legalizzato.

- Per i minori che abbiano compiuto 16 anni è necessario che gli stessi presentino l’Autorizzazione rilasciata dal Tribunale dei minori.
N.B.: il matrimonio non è consentito ai minori di anni 16.

Per le pubblicazioni di matrimonio occorre concordare un appuntamento.
Entrambi gli sposi- o persona che da essi ha ricevuto particolare incarico- devono presentarsi il giorno prestabilito all’Ufficiale di Stato Civile.

L’atto di pubblicazione è soggetto al pagamento dell’imposta di bollo € 16.00.

Note
SCELTA DEL REGIME PATRIMONIALE

La scelta del regime patrimoniale di SEPARAZIONE DEI BENI può essere dichiarata nell’atto di celebrazione del matrimonio (art. 162 Codice Civile) previo opportuno preavviso:
- all’Ufficiale di Stato Civile al momento della firma dell’atto di richiesta di pubblicazione, nel caso di matrimonio civile.
- al Parroco, nel caso di matrimonio religioso.
In mancanza della dichiarazione di scelta, il regime cui sono sottoposti per legge i rapporti patrimoniali dei coniugi è quello della COMUNIONE DEI BENI (art. 159 C.C.).
Resta salva comunque la possibilità di stipulare convenzioni matrimoniali per atto notarile, in qualsiasi momento, sia prima che dopo la celebrazione del matrimonio (in questo caso il notaio trasmette l’atto al Comune).

Dirigente Responsabile Marina Lucchini
Responsabile dell’ufficio Paola Cirinnà
Ufficio Stato Civile
Indirizzo Via XXV Aprile, 4
Orario dal lunedì al venerdì 8.30-12.15, sabato 8.30-12.00, mercoledì 16.30-18.00
Telefono 0266023298
Fax 0266023738
e-mail stato.civile@comune.cinisello-balsamo.mi.it

Per le tre tipologie di

  • matrimonio civile
  • matrimonio religioso di tipo cattolico (concordatario)
  • matrimonio religioso di rito non cattolico (acattolico).

è necessario che le pubblicazioni siano affisse negli uffici comunali per 8 giorni.

Il certificato di eseguita pubblicazione è rilasciato dopo 3 giorni, ha validità 6 mesi ed è idoneo per contrarre matrimonio in qualsiasi Comune italiano.

Modalità di richiesta
La pubblicazione deve essere richiesta all’Ufficio di stato Civile del Comune dove ha la residenza uno dei futuri sposi (nubendi).

Gli sposi produranno solo i seguenti documenti:
- Richiesta di Pubblicazioni del Parroco o di altro Ministro di culto, dinanzi al quale i futuri sposi intendono contrarre matrimonio con rito religioso (vedi allegati)

- Per gli stranieri: nulla-osta al matrimonio (art. 116 c.c.) rilasciato dalle autorità competenti (Ambasciata/Consolato) debitamente tradotto in lingua italiana ed eventualmente legalizzato.

- Per i minori che abbiano compiuto 16 anni è necessario che gli stessi presentino l’Autorizzazione rilasciata dal Tribunale dei minori.
N.B.: il matrimonio non è consentito ai minori di anni 16.

Per le pubblicazioni di matrimonio occorre concordare un appuntamento.
Entrambi gli sposi- o persona che da essi ha ricevuto particolare incarico- devono presentarsi il giorno prestabilito all’Ufficiale di Stato Civile.

L’atto di pubblicazione è soggetto al pagamento dell’imposta di bollo € 16.00.

Note
SCELTA DEL REGIME PATRIMONIALE

La scelta del regime patrimoniale di SEPARAZIONE DEI BENI può essere dichiarata nell’atto di celebrazione del matrimonio (art. 162 Codice Civile) previo opportuno preavviso:
- all’Ufficiale di Stato Civile al momento della firma dell’atto di richiesta di pubblicazione, nel caso di matrimonio civile.
- al Parroco, nel caso di matrimonio religioso.
In mancanza della dichiarazione di scelta, il regime cui sono sottoposti per legge i rapporti patrimoniali dei coniugi è quello della COMUNIONE DEI BENI (art. 159 C.C.).
Resta salva comunque la possibilità di stipulare convenzioni matrimoniali per atto notarile, in qualsiasi momento, sia prima che dopo la celebrazione del matrimonio (in questo caso il notaio trasmette l’atto al Comune).

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022