Servizi > Il Pertini > Attività > Iniziative per tutti

TV & Cinema SHOW

da Martedì 8 Ottobre 2019 a Martedì 25 Febbraio 2020 - ore 21.00 - Il Pertini, Auditorium Falcone e Borsellino

Il Cinema, simbolicamente definito La fabbrica dei sogni, debuttò alla fine dell’Ottocento in Francia ma furono gli americani della Costa Ovest a creare Hollywood, trasformando le immagini in movimento in un’industria di impatto e proporzioni colossali. A dispetto dei vorticosi cambiamenti che hanno scosso il mondo negli ultimi 120 anni il Cinema continua a essere una delle forme di intrattenimento e di diffusione culturale imprescindibile.
La TV entrò nella vita delle persone negli anni Cinquanta. A lungo i prodotti televisivi basati sulla narrazione – come gli sceneggiati o i telefilm - sono stati considerati “cinema di Serie B”. Sul finire degli anni Settanta alcuni autori americani, prendendo le mosse dai metodi e dalle tecniche del cinema indipendente, rivoluzionarono il modo di lavorare. Il capostipite del cambiamento fu la Serie TV del 1978 Hill Street Blues —in Italia Hill Street, giorno e notte. Da allora l’evoluzione non si è più fermata. Oggi molte Serie TV hanno guadagnato – meritatamente - attenzione e rispetto, al pari dei migliori film in circolazione. E il loro enorme successo è un premio alla qualità e alla complessità dei contenuti. Abbiamo immaginato di mettere in connessione Cinema e Serie TV, per creare un grande spettacolo culturale che sia anche una guida all’interno di due universi comunicanti.

Condotto da Maurizio Principato
Giornalista, relatore, conduttore radiofonico. Collabora con Radio Popolare, Teatro Franco Parenti, Sergio Bonelli Editore, Sound Screen Festival, Ravenna Nightmare Film Festival, Centro Socio Culturale COOP Novate, BeNordic, La Linea d’Ombra.
È stato consulente musicale per i Boreali di Iperborea e Ambasciata di Finlandia. Organizza e realizza progetti culturali con numerose Biblioteche dell’Area Metropolitana Milanese. Tiene lecture, incontri e laboratori in tutta Italia.


#1. 8/10 /2019
Musica maestro!
Ci sono film e Serie TV in cui la musica non è semplicemente accessoria e la colonna sonora, anziché assolvere al compito di accompagnare o enfatizzare le immagini, emerge e assume importanza come fosse uno dei personaggi protagonisti. Ci sono casi in cui si è scelto di raccontare attraverso i cartoni animati, altri casi in cui, invece, ci sono attrici e attori in carne e ossa, ma è la musica a fungere al contempo da contenitore e da contenuto.
Yellow Submarine di Julie Taymor
Across the Universe di George Dunning
Vynil di Martin Scorsese e autori vari
Glee di Ryan Murphy & Brad Falchuk


#2. 22/10/2019
Quentin Tarantino’s Universe
Chi è Quentin Tarantino? Un appassionato di B movies che si è formato guardando migliaia di film e telefilm snobbati dalla critica. Un autore in grado di miscelare ironia e dramma. Un “ladro di idee altrui” che ha saputo valorizzare l’opera di registi e compositori che la Storia aveva dimenticato. Due film di Tarantino messi a confronto con due Serie TV vicine all’immaginario e alla voglia di sorprendere del regista.
Le iene (Cani da rapina) di Quentin Tarantino
Pulp Fiction di Quentin Tarantino
Breaking Bad di Vince Gilligan
Better Call Saul di Vince Gilligan e Peter Gould


#3. 5/11/2019
Il lato oscuro
Rockstar affermate alle prese con laceranti crisi di identità. Mafiosi in preda al panico sul lettino dello psicanalista. Poliziotti idealisti contro la mano violenta della criminalità organizzata. Narcotrafficanti e politici invischiati in affari loschi condotti nell’ombra. C’è sempre un rovescio della medaglia, sia negli esseri umani che nelle loro vite. In entrambe i casi ci sarà un confronto o uno scontro con qualcosa di spaventoso, che sia il muro dei Pink Floyd o i criminali al servizio di Al Capone.
The Wall di Alan Parker
Gli intoccabili di Brian De Palma
The Sopranos di David Chase
The Wire di David Simon e Ed Burns


#4. 19/11/2019
Nella mente del Serial Killer
I Serial Killer solitamente sono persone comuni, apparentemente normali ma animate da un istinto perverso che le porta a compiere atti efferati. Non si mettono mai in evidenza e, per questo, è difficile quando non impossibile prenderli. A meno che non siano loro a decidere di farsi arrestare. Il Cinema e la TV hanno scandagliato la personalità di alcuni distrurbatissimi Serial Killer, reali o inventati, e dei loro “cacciatori”.
Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme
Seven di David Fincher
MindHunter di Joe Penhall
True Detective di Nic Pizzolatto


#5. 14/1/2020
Qui sono tutti pazzi
Le cose sembrano procedere nel solito modo ma poi, all’improvviso, le rotelle immaginarie che abbiamo in testa prendono a girare in modo diverso e il cervello si mette a fare cose strane, assurde, agghiaccianti. Perché? Ci sono molte risposte. Ne abbiamo scelte alcune, chiamando in causa un assassino con i guanti di pelle nera (Argento), uno scrittore devastato dall’isolamento (Kubrick), un agente di polizia sociopatico (Manos), un albergatore disturbato (Cuse). Che cos’hanno in comune? Molte cose, come scoprirete…
Profondo rosso di Dario Argento
Shining di Stanley Kubrick
Dexter regia di James Manos Jr.
Bates Motel di Carlton Cuse


#6. 28/1/2020
Fantasmi, case infestate e gotico americano
Esiste solo ciò che vedono gli occhi? Se vi accontentate di una lettura razionale e cartesiana del mondo, forse sì. Ma è bello provare a immaginare che ci sia anche altro. Avete presente i fantasmi? Non è importante averne incontrato uno nella vita di tutti i giorni o in sogno. Ciò che conta è constatare quanto siano importanti come fonte di ispirazione. Andiamo a conoscere i fantasmi cattivi di Hooper, i fantasmi dolenti di Amenabar e i fantasmi che vivono nelle case infestate di American Horror Story.
Poltergeist di Tobe Hooper
The Others di Alejadro Amenabar
American Horror Story #1 e #3 di Ryan Murphy & Brad Falchuk


#7. 11/2/2020
Esseri da un altro pianeta
La frase “non siamo soli nell’universo” esprime la speranza che esistano altre vite, da qualche parte nello spazio o su un differente piano dimensionale. Il dilemma è: saranno amici o nemici? Per Roeg gli alieni sono vittime. Per Spielberg sono esseri evoluti e puri di cuore. E per gli autori delle acclamate Serie TV Stranger Things e Dark sono un misto di pericolo e rivelazione. Chi avrà ragione?
L’uomo che cadde sulla terra di Nicola Roeg
E.T. di Steven Spielberg
Stranger Things di Duffer Brothers
Dark di Baran bo Odar e Jantje Friese


#8. 25/2/2020
Avanti e indietro nel tempo
A partire dal 1895, anno in cui venne pubblicata la prima edizione del romanzo La macchina del tempo di H. G. Wells il concetto di viaggio nel tempo non ha smesso di esercitare un enorme fascino sul pubblico. I viaggi nel tempo si possono adattare a qualsiasi tipo di racconto. Abbiamo scelto due film e due serie TV che parlano di viaggi nel tempo a bordo di lussuose macchine sportive o nel buio intimo di un armadio, o anche trasmigrando da un corpo a un altro lungo le traiettorie di un multiverso fatto di realtà e finzione.
Ritorno al futuro di Robert Zemekis
Questione di tempo di Richard Curtis
22.11.63 di Bridget Carpenter
Electric Dreams di Philip K. Dick / AAVV


Informazioni
Info: 02 66 023 542
ilpertini@comune.cinisello-balsamo.mi.it

Data ultima modifica: 4 settembre 2019
49837
49838
49839
49840
49841
49842
49843
49844
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022