Area Stampa > Comunicati Stampa > 2017 > Novembre 2017

Arriva la Busta Rossa a sostegno degli anziani soli

Comunicato stampa del 13 novembre 2017

La busta rossa, il nuovo servizio di aiuto per gli anziani soli, è arrivata anche a Cinisello Balsamo. Il Comune ha deciso di aderire all’iniziativa che rientra nel progetto “Cittadini più Coinvolti & più Sicuri”, avviato nel 2012 nella Città di Milano in collaborazione con l’Associazione MAVI, Medici Volontari Italiani e il patrocinio dell’AREU, Azienda Regionale Emergenza Urgenza.

In particolare, si tratta di un progetto sperimentale di vicinanza rivolto alle persone anziane che vivono in casa da sole e che coinvolge sia operatori dei servizi socio-sanitari che volontari. Quest’ultimi hanno appena concluso un corso di formazione.

Obiettivo del progetto è quello di garantire alle persone più fragili un’adeguata permanenza a domicilio, dotandoli di strumenti salvavita utili ai soccorritori. Gli strumenti sono molteplici: dalla Busta rossa, presente e accessibile a casa dell’anziano, alla carta d’identità salvavita, sia cartacea che via app.

Nella nostra città sono 2.800 gli anziani ultra 75enni che vivono soli. Questa condizione è spesso aggravata da situazioni, quali scarse relazioni interpersonali e solitudine, che contribuiscono a danneggiare la loro salute psicofisica e a rendere necessari significativi interventi da parte dei servizi. Nasce perciò la necessità di interventi flessibili e personalizzati, a favore della domiciliarità e dello sviluppo di nuove metodologie di prevenzione e di coinvolgimento finalizzate a limitare l’esclusione sociale.

In cosa consiste quindi la busta rossa? La Busta diventa un riferimento per l’anziano solo e conterrà perciò tutti gli strumenti, quali numeri di telefono e dati medico-sanitari, utili a facilitare chiunque sia chiamato ad intervenire in caso di emergenza.

Diverse le figure attive sia sul versante sociale, ovvero associazioni e soggetti del terzo settore che intercettano la popolazione anziana, che su quello socio-sanitario, in collaborazione con la rete dei MMG degli anziani, a cui viene richiesta la disponibilità a compilare gratuitamente la scheda sanitaria che confluisce nei dati registrati sulla tessera salva vita.

"La sicurezza e il benessere degli anziani rappresentano un obiettivo importante per la nostra Amministrazione. Abbiamo predisposto un programma intenso di attività all’interno della manifestazione Estate Anziani in collaborazione con enti e associazioni del territorio. Il progetto Busta Rossa ci permetterà di monitorare le situazioni di fragilità e di rispondere ai bisogni con tempestività’" ha dichiarato Gianfranca Duca, assessore alle Politiche Sociali.

Il Progetto, avviato dal Comune di Milano, ha avuto diversi riconoscimenti sia a livello nazionale che regionale.
Il Comune di Cinisello Balsamo attuerà il progetto con il sostegno di Azienda Multiservizi Farmacie Comunali e in collaborazione con diverse associazioni del territorio: Associazione Auser, Associzione Anteas, Associazione Oasi degli Animali, Centri anziani Bauer, Costa e Friuli, Caritas Decanale Cinisello Balsamo, Consorzio residenze del Sole Soc. Coop., Fondazione Ricovero Martinelli ONLUS, Fondazione Auprema (UNIABITA), Il Torpedone, Croce Rossa Italiana (Comitato locale Cinisello,) Anffas NordMilano, ASST Nord Milano.
Rimane comunque aperta la possibilità di partecipare ad altri soggetti che lo richiedono.

Data ultima modifica: 13 novembre 2017

La busta rossa, il nuovo servizio di aiuto per gli anziani soli, è arrivata anche a Cinisello Balsamo. Il Comune ha deciso di aderire all’iniziativa che rientra nel progetto “Cittadini più Coinvolti & più Sicuri”, avviato nel 2012 nella Città di Milano in collaborazione con l’Associazione MAVI, Medici Volontari Italiani e il patrocinio dell’AREU, Azienda Regionale Emergenza Urgenza.

In particolare, si tratta di un progetto sperimentale di vicinanza rivolto alle persone anziane che vivono in casa da sole e che coinvolge sia operatori dei servizi socio-sanitari che volontari. Quest’ultimi hanno appena concluso un corso di formazione.

Obiettivo del progetto è quello di garantire alle persone più fragili un’adeguata permanenza a domicilio, dotandoli di strumenti salvavita utili ai soccorritori. Gli strumenti sono molteplici: dalla Busta rossa, presente e accessibile a casa dell’anziano, alla carta d’identità salvavita, sia cartacea che via app.

Nella nostra città sono 2.800 gli anziani ultra 75enni che vivono soli. Questa condizione è spesso aggravata da situazioni, quali scarse relazioni interpersonali e solitudine, che contribuiscono a danneggiare la loro salute psicofisica e a rendere necessari significativi interventi da parte dei servizi. Nasce perciò la necessità di interventi flessibili e personalizzati, a favore della domiciliarità e dello sviluppo di nuove metodologie di prevenzione e di coinvolgimento finalizzate a limitare l’esclusione sociale.

In cosa consiste quindi la busta rossa? La Busta diventa un riferimento per l’anziano solo e conterrà perciò tutti gli strumenti, quali numeri di telefono e dati medico-sanitari, utili a facilitare chiunque sia chiamato ad intervenire in caso di emergenza.

Diverse le figure attive sia sul versante sociale, ovvero associazioni e soggetti del terzo settore che intercettano la popolazione anziana, che su quello socio-sanitario, in collaborazione con la rete dei MMG degli anziani, a cui viene richiesta la disponibilità a compilare gratuitamente la scheda sanitaria che confluisce nei dati registrati sulla tessera salva vita.

"La sicurezza e il benessere degli anziani rappresentano un obiettivo importante per la nostra Amministrazione. Abbiamo predisposto un programma intenso di attività all’interno della manifestazione Estate Anziani in collaborazione con enti e associazioni del territorio. Il progetto Busta Rossa ci permetterà di monitorare le situazioni di fragilità e di rispondere ai bisogni con tempestività’" ha dichiarato Gianfranca Duca, assessore alle Politiche Sociali.

Il Progetto, avviato dal Comune di Milano, ha avuto diversi riconoscimenti sia a livello nazionale che regionale.
Il Comune di Cinisello Balsamo attuerà il progetto con il sostegno di Azienda Multiservizi Farmacie Comunali e in collaborazione con diverse associazioni del territorio: Associazione Auser, Associzione Anteas, Associazione Oasi degli Animali, Centri anziani Bauer, Costa e Friuli, Caritas Decanale Cinisello Balsamo, Consorzio residenze del Sole Soc. Coop., Fondazione Ricovero Martinelli ONLUS, Fondazione Auprema (UNIABITA), Il Torpedone, Croce Rossa Italiana (Comitato locale Cinisello,) Anffas NordMilano, ASST Nord Milano.
Rimane comunque aperta la possibilità di partecipare ad altri soggetti che lo richiedono.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022