Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2017

N. 147 19.09.2017

PARAFIORITI GIACOMO

Mi piacerebbe sapere o avere un rapporto su come sta andando quell’iniziativa che questo Consiglio comunale ha preso, che è quella di creare nuovi parchi a sostegno del bene comune, quindi di creare beni comuni adottabili e quindi di vedere quelle che sono le migliori prassi, le migliori esperienze che fino ad ora si sono generate in questo ambito. Ho visto, tra l’altro con piacere, che qualcosa sta cambiando, tra l’altro non so se sia un bene comune o meno, ma in fondo a Via Ortigara che c’era una zona molto dissestata, piena di siepi e quant’altro, probabilmente si è intervenuto presso un privato che non la gestiva bene, oggi c’è una fioriera di orti che ha una doppia utilità, da una parte fa contenta una parte della nostra cittadinanza, di coloro che si applicano, dall’altra rende la cosa molto più carina, molto più gestita. Non è che abbia bisogno di avere la risposta adesso, anzi, mi piacerebbe ci fosse una cosa approfondita, mi farebbe piacere una risposta scritta. È dal 2016 che abbiamo emesso questo nuovo Regolamento, probabilmente è ancora agli inizi, però mi fa piacere sapere se ci sono cittadini che hanno già preso a cuore i beni comuni o parte di questi beni comuni.

Risponde l’Assessore Duca:
Possiamo pensare molto volentieri ad un momento di approfondimento sul tema del Regolamento sui beni comuni e sui patti di collaborazione che ad oggi sono stati stilati o sono in via di compilazione. Come avevamo detto in precedenza i patti conclusi sono presenti sul sito, all’interno della sezione sui beni comuni e quindi questo è già possibile visionarlo. Stiamo approntando anche la sezione, in questi giorni, dei patti di collaborazione che sono in fase di conclusione, cioè che sono in lavorazione e che sono davvero molti e si distinguono in due grandi categorie: patti legati a beni comuni specifici e anche patti con Associazioni che hanno dato la disponibilità ad un intervento a sostegno di chi affronta il tema dei beni comuni, quasi una sorta di sovrastruttura di questi beni. Molto volentieri potrò chiedere ai miei uffici di fare una sorta di cronoprogramma e di valutazione di quanti progetti sono stati fatti.
Colgo l’occasione per segnalare che il 29 settembre, presso il Politecnico di Milano, il Comune di Cinisello è stato chiamato dalla Fondazione Cariplo, in coordinamento con Lapsus, a presentare il proprio sistema del Regolamento dei beni comuni in una dimensione di confronto regionale. Questo è un altro segnale che sembra importante da sottolineare rispetto alla capacità di poter in qualche modo generare anche riflessioni generali su questo tema.

Mi piacerebbe sapere o avere un rapporto su come sta andando quell’iniziativa che questo Consiglio comunale ha preso, che è quella di creare nuovi parchi a sostegno del bene comune, quindi di creare beni comuni adottabili e quindi di vedere quelle che sono le migliori prassi, le migliori esperienze che fino ad ora si sono generate in questo ambito. Ho visto, tra l’altro con piacere, che qualcosa sta cambiando, tra l’altro non so se sia un bene comune o meno, ma in fondo a Via Ortigara che c’era una zona molto dissestata, piena di siepi e quant’altro, probabilmente si è intervenuto presso un privato che non la gestiva bene, oggi c’è una fioriera di orti che ha una doppia utilità, da una parte fa contenta una parte della nostra cittadinanza, di coloro che si applicano, dall’altra rende la cosa molto più carina, molto più gestita. Non è che abbia bisogno di avere la risposta adesso, anzi, mi piacerebbe ci fosse una cosa approfondita, mi farebbe piacere una risposta scritta. È dal 2016 che abbiamo emesso questo nuovo Regolamento, probabilmente è ancora agli inizi, però mi fa piacere sapere se ci sono cittadini che hanno già preso a cuore i beni comuni o parte di questi beni comuni.

Risponde l’Assessore Duca:
Possiamo pensare molto volentieri ad un momento di approfondimento sul tema del Regolamento sui beni comuni e sui patti di collaborazione che ad oggi sono stati stilati o sono in via di compilazione. Come avevamo detto in precedenza i patti conclusi sono presenti sul sito, all’interno della sezione sui beni comuni e quindi questo è già possibile visionarlo. Stiamo approntando anche la sezione, in questi giorni, dei patti di collaborazione che sono in fase di conclusione, cioè che sono in lavorazione e che sono davvero molti e si distinguono in due grandi categorie: patti legati a beni comuni specifici e anche patti con Associazioni che hanno dato la disponibilità ad un intervento a sostegno di chi affronta il tema dei beni comuni, quasi una sorta di sovrastruttura di questi beni. Molto volentieri potrò chiedere ai miei uffici di fare una sorta di cronoprogramma e di valutazione di quanti progetti sono stati fatti.
Colgo l’occasione per segnalare che il 29 settembre, presso il Politecnico di Milano, il Comune di Cinisello è stato chiamato dalla Fondazione Cariplo, in coordinamento con Lapsus, a presentare il proprio sistema del Regolamento dei beni comuni in una dimensione di confronto regionale. Questo è un altro segnale che sembra importante da sottolineare rispetto alla capacità di poter in qualche modo generare anche riflessioni generali su questo tema.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022