Servizi e progetti > Il Pertini > Attività > Iniziative per tutti

Nel mare ci sono i coccodrilli

Ingresso:
intero € 12.00 - +teca € 10.00

La storia vera di un bimbo afgano, Enaitatollah Akbari, raccontata nell’omonimo libro di Fabio Geda, che insieme a Di Domenico ne ha curato l’adattamento teatrale.
Enaiatollah è un giovane le cui peripezie cominciano dalla morte del padre, scomparso in un incidente in cui si perderà anche il carico del camion che stava guidando. Un carico prezioso agli occhi dei talebani, che da allora cominceranno a perseguitare la famiglia di Enaiatollah, chiedendolo di fatto come risarcimento per il carico perso. Il ragazzo si nasconde in una buca, ma sta diventando sempre più grande. Così, un giorno, la madre gli dice che dovrà fare un viaggio, lo accompagna in Pakistan, e dopo essersi fatta promettere che diventerà un uomo per bene, lo lascia solo.

Da questo tragico atto di amore hanno inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah Akbari e l’incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l’Iran, la Turchia e la Grecia. Un’odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l’ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso. Enaiatollah ha infine trovato un posto dove fermarsi e avere la sua età. 
Una magnifica parabola che rappresenta uno dei drammi contemporanei più toccanti: le migrazioni di milioni di individui in fuga da territori devastati dalle guerre, in cerca di un miraggio di libertà e di pace. «Nel mare ci sono i coccodrilli» non è solo uno spettacolo ma un incontro, una stretta di mano tra noi e la nostra umanità.

Christian Di Domenico
Attore e Pedagogo abilitato allo sviluppo e all’insegnamento della metodologia teatrale acquisita dal Maestro russo Jurij Alschitz dalla European Association For Theatre Culture, presso la quale ha conseguito il Master for Teaching. Dopo il diploma d’Attore conseguito presso la Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone, prosegue i suoi studi presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano.
Dal 1997 al 1999 frequenta la “Scuola dopo il Teatro”, diretta da Jurij Alschitz, corso triennale di perfezionamento rivolto ad attori e registi professionisti, al termine del quale rimane a fianco di Alschitz in qualità di Pedagogo. Ha partecipato a Festival internazionali come: Il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Festival Castel dei Mondi di Andria, Mittelfest, In teatro, Fringe Festival of Edinburgh.
È Autore regista ed interprete dello spettacolo “U Parrinu. La mia storia con Padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia”, giunto a più di 200 repliche in tutta Italia ancora in tournée.

Per maggiori informazioni:
02 89 071 170
ilpertini.it

spettacolo teatrale

Ingresso:
intero € 12.00 - +teca € 10.00

La storia vera di un bimbo afgano, Enaitatollah Akbari, raccontata nell’omonimo libro di Fabio Geda, che insieme a Di Domenico ne ha curato l’adattamento teatrale.
Enaiatollah è un giovane le cui peripezie cominciano dalla morte del padre, scomparso in un incidente in cui si perderà anche il carico del camion che stava guidando. Un carico prezioso agli occhi dei talebani, che da allora cominceranno a perseguitare la famiglia di Enaiatollah, chiedendolo di fatto come risarcimento per il carico perso. Il ragazzo si nasconde in una buca, ma sta diventando sempre più grande. Così, un giorno, la madre gli dice che dovrà fare un viaggio, lo accompagna in Pakistan, e dopo essersi fatta promettere che diventerà un uomo per bene, lo lascia solo.

Da questo tragico atto di amore hanno inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah Akbari e l’incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l’Iran, la Turchia e la Grecia. Un’odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l’ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso. Enaiatollah ha infine trovato un posto dove fermarsi e avere la sua età. 
Una magnifica parabola che rappresenta uno dei drammi contemporanei più toccanti: le migrazioni di milioni di individui in fuga da territori devastati dalle guerre, in cerca di un miraggio di libertà e di pace. «Nel mare ci sono i coccodrilli» non è solo uno spettacolo ma un incontro, una stretta di mano tra noi e la nostra umanità.

Christian Di Domenico
Attore e Pedagogo abilitato allo sviluppo e all’insegnamento della metodologia teatrale acquisita dal Maestro russo Jurij Alschitz dalla European Association For Theatre Culture, presso la quale ha conseguito il Master for Teaching. Dopo il diploma d’Attore conseguito presso la Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone, prosegue i suoi studi presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano.
Dal 1997 al 1999 frequenta la “Scuola dopo il Teatro”, diretta da Jurij Alschitz, corso triennale di perfezionamento rivolto ad attori e registi professionisti, al termine del quale rimane a fianco di Alschitz in qualità di Pedagogo. Ha partecipato a Festival internazionali come: Il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Festival Castel dei Mondi di Andria, Mittelfest, In teatro, Fringe Festival of Edinburgh.
È Autore regista ed interprete dello spettacolo “U Parrinu. La mia storia con Padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia”, giunto a più di 200 repliche in tutta Italia ancora in tournée.

Per maggiori informazioni:
02 89 071 170
ilpertini.it

36365
36367
36369

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022