Servizi e progetti > Il Pertini > Attività > Teatro

Oneiros Teatro | rassegna teatrale 2017

10 febbraio 2017
IO SONO IL MARE
Il giorno dopo l’esecuzione dell’italo americano Derek Rocco Barnabei, nel braccio della morte del carcere di Greensville a Jarrat, si incontrano il cappellano Padre Jim Gallagher, in profonda crisi con la società e con se stesso e il secondino Tenente Frank Houdson, fiero sostenitore della pena di morte e della sua necessità sociale: lo scopo di questo incontro è quello di compiere l’estrema procedura, la raccolta e la consegna ai familiari degli oggetti del condannato, ovvero l’archiviazione della vita di un uomo.

di Stefano Massini
una produzione Oneiros Teatro
con Adriano Martinez e Franco Ciani
luci Giorgio Menegardo
aiuto regia Luisella Bertazzo
regia Brunella Ardit

24 febbraio 2017
UNA LUNGA STORIA D’AMORE
Cinque donne, cinque personaggi, cinque attrici, si confrontano in altrettanti monologhi comici amabilmente accompagnati dall’ammaliante voce di una straordinaria cantante.
Uno spettacolo brillante tutto al femminile dove la bravura delle attrici va ad esaltare la bellezza dei testi. Interpretazioni forti, decise e coinvolgenti lasciano lo spettatore incantato e divertito.

di DURIDORECCHIO, Paola Saccoman, Omar Mohamed
una produzione di Associazione Culturale GOST
con Paola Saccoman, Barbara Annoni, Silvia Ripamonti, Grazia Giancone, Raffaella De Martino, Elena Caligiuri
regia Omar Mohamed

24 marzo 2017
GAYA
"Ho aspettato un’eternità che qualcuno mi dicesse una parola affettuosa. Qualcuno che dicesse: Oggi ti amo tanto…"
Con queste parole comincia il racconto di Gaya, una ragazza vissuta all’ombra dei propri sentimenti prepotenti da tenere però rigorosamente nascosti perché rivolti al suo stesso sesso.
Gaya si rivolge al pubblico senza frapporre difese, per narrare in prima persona la propria infanzia incomprensibile e buffa fino al momento in cui questa diventa un’adolescenza goffa e turbata all’interno di una famiglia incapace di comprendere, e poi ancora fino ala consapevolezza di sé e dei propri sentimenti; ed è a questo punto che lo spettacolo, prima sciolto e divertente, si fa via via più intenso ed emozionante. Raccontare la sua storia è per noi una grande opportunità per riflettere sulla diversità che non riguarda solo i generi ma ciascun aspetto di relazione con le cose di questo mondo.

di Giuseppe Di Bello
una produzione AnfiTeatro
con Naya Dedemaylan
regia Giuseppe Di Bello

7 aprile 2017
IL MALATO IMMAGINARIO
Occasione comica per un’aspra denuncia alla società contemporanea.

di Molière
una produzione Laboratorio Teatrale Tam Tam
con Gianni Morabito, Enrica Iuliano, Gabriella Fumagalli, Alessandro Motta, Carmine Magliacano, Antonio Costanzo, Andrea Besana, Francesca Vismara, Daniele Casiraghi, Giorgia Hauff, Maria Giovanna Ciocia, Emidio Losco, Antonio Napoletano
regia Gianni Morabito

28 aprile 2017
STASERA MI BUTTO
Una donna di nome Sara è in piedi sul cornicione di un palazzo, quando qualcuno si accorge che sta buttarsi. Nella via sottostante si radunano curiosi, forze dell’ordine e un giornalista che intervista tutti coloro che potrebbero sapere qualcosa. Una ragazza in fuga si troverà sul cornicione con Sara e insieme riusciranno a capirsi e a trovare il coraggio di "buttarsi" nella vita. Un monologo toccante e divertente, in cui l’unica attrice in scena, utilizzando diverse cadenze dialettali e diverse posture fisiche, interpreta i vari personaggi.
Uno spettacolo a metà tra tragedia e commedia, che racconta le storie di alcune donne e del loro rapporto con se stesse e con la vita. E, ridendo, ci ricorda che non c’è notte così lunga che non arrivi a mattina.

di Michela Cromi
una produzione Associazione Teatro della Corte
con Michela Cromi
scene e tecnica Francesca De Francesco
regia Michela Cromi

12 maggio 2017
DELITTO D’ONORE
La storia realmente accaduta, di Irene Biolchini. Tertenia, Sardegna, anni 20. Irene si innamora di Domenichino, un carabiniere vedovo. L’amore è corrisposto, poco tempo dopo verrà infatti chiesta in sposa da quest’ultimo. Tutto sembra andare a gonfie vele, quando Domenichino le chiede una prova d’amore: vuole un figlio, un figlio prima del matrimonio. Irene inizialmente è confusa, non vuole consumare il rapporto prima del fatidico sì; ha paura, ma Domenichino è ostinato e riesce a conquistare la sua fiducia regalandole una pistola e dicendole: "Se ti farò soffrire, se non tengo fede alla parola data e ti faccio qualcosa, mi devi uccidere". Prima di tutto una storia d’amore che diventa una storia di comunità nella quale la legge degli uomini deve fare in conti con quella dello stato prevaricandola.

di Simonetta Delussu
adattamento teatrale Brunella Ardit
una produzione Oneiros Teatro
con Alessandra Cotzia, Sergio Ciccolella, Marco Cuzzi, Marcello Ferri, Fabio Garofalo, Anna Maria Pensotti, Desi Radaeli, Rosi Tortorella, Elisa Triolo, Nicoletta Vitelli, Isabella Zanarotti
luci Giorgio Menegardo
regia Brunella Ardit

19 e 21 maggio 2017
IL CONTAGIO
"Se non siamo capaci di vivere globalmente come persone, almeno facciamo di tutto per non vivere globalmente come animali"

di Gloria Geoni
una produzione Oneiros Teatro
con Adriana Donati, Andrea Longo, Carlotta Bettini, Elisa Triolo, Fabio Garofalo, Francesco Brambilla, Gero Alessi, Angela Coviello, Gianni Morabito, Marika Baruzzo, Nicoletta Vitelli, Patrizia Sinatra, Paolo Bramante
luci Giorgio Menegardo
aiuto regia Elisa Triolo
regia Gloria Geoni

26,27 e 28 maggio 2017
ANNA FRANK
Mettere in scena il diario di Anna Frank significa riprodurre nel modo più autentico possibile la storia di donne, uomini, adolescenti che avevano la sola ambizione di poter vivere liberamente la loro vita. È proprio questo il punto: esigenza basilare di ogni essere vivente. Non ci sono alti contenuti poetici, letterari, eroici, epici o altro, solo il disperato bisogno di sopravvivere con i propri pregi e con i propri difetti. Ed è proprio l’angusto rifugio a spremere da ognuno dei protagonisti l’autentica natura che gli appartiene, rendendoli talvolta umani e comprensivi e in altri feroci e violenti. Emblematica l’affermazione per me ispiratrice, di Margot, silenziosa sorella di Anna: "A volte desidero che tutto ciò finisca…non importa come".

di Albert Hackett e Frances Goodrich
una produzione Oneiros Teatro
con Antonia Fusano, Valentina Tombini, Marco Cuzzi, Alessandro Motta, Alessandra Cotzia, Salvatore Calabrese, Francesco Colombi, Luisella Bertazzo, Simona Lanzoni
luci Giorgio Menegardo
fonica Paola Cotzia
aiuto regia e organizzazione Clara Hauff
regia Franco Ciani

Inizio spettacoli ore 21.00
Ingresso €8 + tessera soci €5
Oneiros Teatro, via Cornaggia 37, Cinisello Balsamo

Info oneirosteatro@gmail.com
tel. 339 13 26 794
www.oneirosteatro.com

PDF - 1.6 Mb
Manifesto della rassegna

RASSEGNA TEATRALE

10 febbraio 2017
IO SONO IL MARE
Il giorno dopo l’esecuzione dell’italo americano Derek Rocco Barnabei, nel braccio della morte del carcere di Greensville a Jarrat, si incontrano il cappellano Padre Jim Gallagher, in profonda crisi con la società e con se stesso e il secondino Tenente Frank Houdson, fiero sostenitore della pena di morte e della sua necessità sociale: lo scopo di questo incontro è quello di compiere l’estrema procedura, la raccolta e la consegna ai familiari degli oggetti del condannato, ovvero l’archiviazione della vita di un uomo.

di Stefano Massini
una produzione Oneiros Teatro
con Adriano Martinez e Franco Ciani
luci Giorgio Menegardo
aiuto regia Luisella Bertazzo
regia Brunella Ardit

24 febbraio 2017
UNA LUNGA STORIA D’AMORE
Cinque donne, cinque personaggi, cinque attrici, si confrontano in altrettanti monologhi comici amabilmente accompagnati dall’ammaliante voce di una straordinaria cantante.
Uno spettacolo brillante tutto al femminile dove la bravura delle attrici va ad esaltare la bellezza dei testi. Interpretazioni forti, decise e coinvolgenti lasciano lo spettatore incantato e divertito.

di DURIDORECCHIO, Paola Saccoman, Omar Mohamed
una produzione di Associazione Culturale GOST
con Paola Saccoman, Barbara Annoni, Silvia Ripamonti, Grazia Giancone, Raffaella De Martino, Elena Caligiuri
regia Omar Mohamed

24 marzo 2017
GAYA
"Ho aspettato un’eternità che qualcuno mi dicesse una parola affettuosa. Qualcuno che dicesse: Oggi ti amo tanto…"
Con queste parole comincia il racconto di Gaya, una ragazza vissuta all’ombra dei propri sentimenti prepotenti da tenere però rigorosamente nascosti perché rivolti al suo stesso sesso.
Gaya si rivolge al pubblico senza frapporre difese, per narrare in prima persona la propria infanzia incomprensibile e buffa fino al momento in cui questa diventa un’adolescenza goffa e turbata all’interno di una famiglia incapace di comprendere, e poi ancora fino ala consapevolezza di sé e dei propri sentimenti; ed è a questo punto che lo spettacolo, prima sciolto e divertente, si fa via via più intenso ed emozionante. Raccontare la sua storia è per noi una grande opportunità per riflettere sulla diversità che non riguarda solo i generi ma ciascun aspetto di relazione con le cose di questo mondo.

di Giuseppe Di Bello
una produzione AnfiTeatro
con Naya Dedemaylan
regia Giuseppe Di Bello

7 aprile 2017
IL MALATO IMMAGINARIO
Occasione comica per un’aspra denuncia alla società contemporanea.

di Molière
una produzione Laboratorio Teatrale Tam Tam
con Gianni Morabito, Enrica Iuliano, Gabriella Fumagalli, Alessandro Motta, Carmine Magliacano, Antonio Costanzo, Andrea Besana, Francesca Vismara, Daniele Casiraghi, Giorgia Hauff, Maria Giovanna Ciocia, Emidio Losco, Antonio Napoletano
regia Gianni Morabito

28 aprile 2017
STASERA MI BUTTO
Una donna di nome Sara è in piedi sul cornicione di un palazzo, quando qualcuno si accorge che sta buttarsi. Nella via sottostante si radunano curiosi, forze dell’ordine e un giornalista che intervista tutti coloro che potrebbero sapere qualcosa. Una ragazza in fuga si troverà sul cornicione con Sara e insieme riusciranno a capirsi e a trovare il coraggio di "buttarsi" nella vita. Un monologo toccante e divertente, in cui l’unica attrice in scena, utilizzando diverse cadenze dialettali e diverse posture fisiche, interpreta i vari personaggi.
Uno spettacolo a metà tra tragedia e commedia, che racconta le storie di alcune donne e del loro rapporto con se stesse e con la vita. E, ridendo, ci ricorda che non c’è notte così lunga che non arrivi a mattina.

di Michela Cromi
una produzione Associazione Teatro della Corte
con Michela Cromi
scene e tecnica Francesca De Francesco
regia Michela Cromi

12 maggio 2017
DELITTO D’ONORE
La storia realmente accaduta, di Irene Biolchini. Tertenia, Sardegna, anni 20. Irene si innamora di Domenichino, un carabiniere vedovo. L’amore è corrisposto, poco tempo dopo verrà infatti chiesta in sposa da quest’ultimo. Tutto sembra andare a gonfie vele, quando Domenichino le chiede una prova d’amore: vuole un figlio, un figlio prima del matrimonio. Irene inizialmente è confusa, non vuole consumare il rapporto prima del fatidico sì; ha paura, ma Domenichino è ostinato e riesce a conquistare la sua fiducia regalandole una pistola e dicendole: "Se ti farò soffrire, se non tengo fede alla parola data e ti faccio qualcosa, mi devi uccidere". Prima di tutto una storia d’amore che diventa una storia di comunità nella quale la legge degli uomini deve fare in conti con quella dello stato prevaricandola.

di Simonetta Delussu
adattamento teatrale Brunella Ardit
una produzione Oneiros Teatro
con Alessandra Cotzia, Sergio Ciccolella, Marco Cuzzi, Marcello Ferri, Fabio Garofalo, Anna Maria Pensotti, Desi Radaeli, Rosi Tortorella, Elisa Triolo, Nicoletta Vitelli, Isabella Zanarotti
luci Giorgio Menegardo
regia Brunella Ardit

19 e 21 maggio 2017
IL CONTAGIO
"Se non siamo capaci di vivere globalmente come persone, almeno facciamo di tutto per non vivere globalmente come animali"

di Gloria Geoni
una produzione Oneiros Teatro
con Adriana Donati, Andrea Longo, Carlotta Bettini, Elisa Triolo, Fabio Garofalo, Francesco Brambilla, Gero Alessi, Angela Coviello, Gianni Morabito, Marika Baruzzo, Nicoletta Vitelli, Patrizia Sinatra, Paolo Bramante
luci Giorgio Menegardo
aiuto regia Elisa Triolo
regia Gloria Geoni

26,27 e 28 maggio 2017
ANNA FRANK
Mettere in scena il diario di Anna Frank significa riprodurre nel modo più autentico possibile la storia di donne, uomini, adolescenti che avevano la sola ambizione di poter vivere liberamente la loro vita. È proprio questo il punto: esigenza basilare di ogni essere vivente. Non ci sono alti contenuti poetici, letterari, eroici, epici o altro, solo il disperato bisogno di sopravvivere con i propri pregi e con i propri difetti. Ed è proprio l’angusto rifugio a spremere da ognuno dei protagonisti l’autentica natura che gli appartiene, rendendoli talvolta umani e comprensivi e in altri feroci e violenti. Emblematica l’affermazione per me ispiratrice, di Margot, silenziosa sorella di Anna: "A volte desidero che tutto ciò finisca…non importa come".

di Albert Hackett e Frances Goodrich
una produzione Oneiros Teatro
con Antonia Fusano, Valentina Tombini, Marco Cuzzi, Alessandro Motta, Alessandra Cotzia, Salvatore Calabrese, Francesco Colombi, Luisella Bertazzo, Simona Lanzoni
luci Giorgio Menegardo
fonica Paola Cotzia
aiuto regia e organizzazione Clara Hauff
regia Franco Ciani

Inizio spettacoli ore 21.00
Ingresso €8 + tessera soci €5
Oneiros Teatro, via Cornaggia 37, Cinisello Balsamo

Info oneirosteatro@gmail.com
tel. 339 13 26 794
www.oneirosteatro.com

PDF - 1.6 Mb
Manifesto della rassegna

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022