Servizi > Urbanistica, Mobilità, Edilizia Privata, Lavori Pubblici > Urbanistica, Edilizia Privata e Convenzionata

Contributo per il superamento delle barriere architettoniche

La Legge 9 gennaio 1989. n. 13, ha introdotto la possibilità di richiedere contributi per il superamento e l’eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati.
Tuttavia attualmente non sono disponibili i fondi poiché il bilancio 2016/2018 dello Stato non ha previsto assegnazioni per l’erogazione di tale contributo. I cittadini interessati possono comunque presentare domanda (nell’attesa di nuovi stanziamenti da parte del competente Ministero) ed eseguire l’intervento a proprie spese e rischio senza rivendicare alcun diritto per la mancanza di fondi necessari all’erogazione dei contributi.
La domanda di contributo può essere presentata presso il Comune di residenza dal soggetto diversamente abile o da chi ne esercita la tutela o potestà, corredata dalla firma del proprietario dell’immobile. Il Comune verifica la sussistenza dei requisiti necessari ed entro pochi giorni comunica al richiedente l’ammissibilità alla concessione del contributo. Il 1° marzo di ogni anno i Comuni trasmettono ai competenti uffici della Regione Lombardia i dati relativi alle domande ritenute ammissibili per farle rientrare nella dotazione finanziaria dei contributi relativi a quell’anno.

Tipologie di edifici per i quali può essere richiesto il contributo

  • edifici esistenti alla data dell’11 agosto 1989 (con concessione edilizia), per tutti gli interventi di superamento e abbattimento delle barriere architettoniche
  • edifici esistenti dopo l’11 agosto 1989, (con provvedimento di agibilità) per sole opere di adattabilità
  • immobili esistenti alla data dell’11 agosto 1989 destinati a Centri o istituti residenziali pubblici e privati per l’assistenza ai disabili
  • parti comuni dei condomini privati e a partecipazione mista pubblico/privata.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda di contributo può essere:

  • presentata presso lo sportello polifunzionale del cittadino "Punto in Comune", ubicato in via XXV Aprile, 4
  • inviata con raccomandata A/R (fa fede il timbro postale)
  • inviata con PEC al seguente indirizzo: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

N.B. E’ possibile ricevere una specifica consulenza, preferibilmente su appuntamento, scrivendo un’email al seguente indirizzo: manuel.chessa@comune.cinisello-balsamo.mi.it, oppure presentandosi direttamente, in orari di apertura al pubblico, presso l’ufficio tecnico comunale ubicato in Via Umberto Giordano, 3 - settore LL.PP.

La Legge 9 gennaio 1989. n. 13, ha introdotto la possibilità di richiedere contributi per il superamento e l’eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati.
Tuttavia attualmente non sono disponibili i fondi poiché il bilancio 2016/2018 dello Stato non ha previsto assegnazioni per l’erogazione di tale contributo. I cittadini interessati possono comunque presentare domanda (nell’attesa di nuovi stanziamenti da parte del competente Ministero) ed eseguire l’intervento a proprie spese e rischio senza rivendicare alcun diritto per la mancanza di fondi necessari all’erogazione dei contributi.
La domanda di contributo può essere presentata presso il Comune di residenza dal soggetto diversamente abile o da chi ne esercita la tutela o potestà, corredata dalla firma del proprietario dell’immobile. Il Comune verifica la sussistenza dei requisiti necessari ed entro pochi giorni comunica al richiedente l’ammissibilità alla concessione del contributo. Il 1° marzo di ogni anno i Comuni trasmettono ai competenti uffici della Regione Lombardia i dati relativi alle domande ritenute ammissibili per farle rientrare nella dotazione finanziaria dei contributi relativi a quell’anno.

Tipologie di edifici per i quali può essere richiesto il contributo

  • edifici esistenti alla data dell’11 agosto 1989 (con concessione edilizia), per tutti gli interventi di superamento e abbattimento delle barriere architettoniche
  • edifici esistenti dopo l’11 agosto 1989, (con provvedimento di agibilità) per sole opere di adattabilità
  • immobili esistenti alla data dell’11 agosto 1989 destinati a Centri o istituti residenziali pubblici e privati per l’assistenza ai disabili
  • parti comuni dei condomini privati e a partecipazione mista pubblico/privata.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda di contributo può essere:

  • presentata presso lo sportello polifunzionale del cittadino "Punto in Comune", ubicato in via XXV Aprile, 4
  • inviata con raccomandata A/R (fa fede il timbro postale)
  • inviata con PEC al seguente indirizzo: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

N.B. E’ possibile ricevere una specifica consulenza, preferibilmente su appuntamento, scrivendo un’email al seguente indirizzo: manuel.chessa@comune.cinisello-balsamo.mi.it, oppure presentandosi direttamente, in orari di apertura al pubblico, presso l’ufficio tecnico comunale ubicato in Via Umberto Giordano, 3 - settore LL.PP.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022