Servizi e progetti > Centro Documentazione Storica > Storia del Novecento e storia locale > Centenario della prima guerra mondiale > INIZIATIVE PROMOSSE DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Terra Matta

Con lo spettacolo Terra Matta, rivolto alla cittadinanza e agli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, si conclude il lungo ciclo di iniziative promosse dall’Amministrazione comunale per il centenario della prima guerra mondiale.

Vincenzo Rabito, ex bracciante siciliano, semianalfabeta, un ragazzo del’99, ha attraversato il secolo scorso con le sue guerre, le sue ideologie, le vittorie e le sconfitte, sempre in lotta per la sopravvivenza. Una storia di un’irriducibile individualità ma, allo stesso tempo, una storia di tanti “ultimi” che raramente hanno preso la parola. Terra Matta è una straordinaria autobiografia, scritta in sette anni, in un italiano inventato, di grande capacità narrativa. E’ forse la più straordinaria tra le scritture popolari mai apparse in Italia, caratterizzata da una lingua orale, dura, grezza e infarcita di “sicilianismi”, che racconta la Storia con una storia, disegnando un affresco della Sicilia, e in generale dell’Italia, straordinariamente vivo e attuale. Lo spettacolo affascina chiunque abbia la pazienza di resistere allo shock del lessico e della grammatica, all’inizio quasi incomprensibile, ma che cattura il pubblico sfidandolo con una lingua che diventa grammelot e con racconti straordinariamente avvincenti con i quali si ride e ci si commuove.

Sabato 12 dicembre 2015 - ore 16

Centro culturale Il Pertini - Auditorium - piazza Confalonieri 3

TERRA MATTA

Narrazione teatrale tratta da: Terra Matta di Vincenzo Rabito
di e con: Stefano Panzeri

produzione:

Interviene:
Chiara Ottaviano
storica, produttrice e co-sceneggiatrice del documentario:
Terramatta; Il Novecento italiano di Vincenzo Rabito analfabeta siciliano.

Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti

Iniziativa dell’Amministrazione comunale - coordinamento: Centro Documentazione Storica, Staff del Sindaco e della Giunta. Media partner La Città. Si ringrazia l’Associazione Culturale Mazzarinese ’U Cannuni

PDF - 441.5 Kb
Manifesto

Con lo spettacolo Terra Matta, rivolto alla cittadinanza e agli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, si conclude il lungo ciclo di iniziative promosse dall’Amministrazione comunale per il centenario della prima guerra mondiale.

Vincenzo Rabito, ex bracciante siciliano, semianalfabeta, un ragazzo del’99, ha attraversato il secolo scorso con le sue guerre, le sue ideologie, le vittorie e le sconfitte, sempre in lotta per la sopravvivenza. Una storia di un’irriducibile individualità ma, allo stesso tempo, una storia di tanti “ultimi” che raramente hanno preso la parola. Terra Matta è una straordinaria autobiografia, scritta in sette anni, in un italiano inventato, di grande capacità narrativa. E’ forse la più straordinaria tra le scritture popolari mai apparse in Italia, caratterizzata da una lingua orale, dura, grezza e infarcita di “sicilianismi”, che racconta la Storia con una storia, disegnando un affresco della Sicilia, e in generale dell’Italia, straordinariamente vivo e attuale. Lo spettacolo affascina chiunque abbia la pazienza di resistere allo shock del lessico e della grammatica, all’inizio quasi incomprensibile, ma che cattura il pubblico sfidandolo con una lingua che diventa grammelot e con racconti straordinariamente avvincenti con i quali si ride e ci si commuove.

Sabato 12 dicembre 2015 - ore 16

Centro culturale Il Pertini - Auditorium - piazza Confalonieri 3

TERRA MATTA

Narrazione teatrale tratta da: Terra Matta di Vincenzo Rabito
di e con: Stefano Panzeri

produzione:

Interviene:
Chiara Ottaviano
storica, produttrice e co-sceneggiatrice del documentario:
Terramatta; Il Novecento italiano di Vincenzo Rabito analfabeta siciliano.

Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti

Iniziativa dell’Amministrazione comunale - coordinamento: Centro Documentazione Storica, Staff del Sindaco e della Giunta. Media partner La Città. Si ringrazia l’Associazione Culturale Mazzarinese ’U Cannuni

PDF - 441.5 Kb
Manifesto
30847
30848

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022