Chi ci amministra > Il Sindaco on line > In Primo Piano

Il prefetto a Cinisello Balsamo: “La legalità si coniuga con la solidarietà”

Francesco Paolo Tronca, nominato da pochi mesi prefetto di Milano, ha visitato in forma ufficiale la città di Cinisello Balsamo. Ad attenderlo in aula consigliare del Palazzo comunale c’erano il sindaco Siria Trezzi e una rappresentanza degli amministratori comunali.

Prima dell’incontro, il sindaco ha voluto mostrare al prefetto le principali complessità ma anche presentare le eccellenze cittadine accompagnandolo tra le vie dei quartieri Sant’Eusebio e Crocetta e concludendo la vista al Museo di Fotografia Contemporanea e al centro culturale Pertini.

"Sono onorata di questa visita" - ha dichiarato Siria Trezzi - . "Il prefetto ha risposto con sollecitudine ad un nostro invito. Si tratta di un segno di un’attenzione e vicinanza alle realtà amministrative e di desiderio di partecipazione alla vita delle città. Ha potuto conoscere da vicino le diverse problematiche di una realtà metropolitana come la nostra, e nello stesso tempo apprezzare la capacità dimostrata nel tempo di accettare le grandi sfide che hanno portato alla realizzazione di servizi di qualità. Mi auguro sia l’inizio di una proficua collaborazione."

“Ho davvero apprezzato l’opportunità di toccare con mano la realtà cittadina e respirarne lo spirito. – ha cominciato così il suo intervento Francesco Paolo Tronca, che durante il giro per la città ha voluto entrare anche in un bar del quartiere Crocetta - Ho notato una forte presenza di fasce deboli e su questi occorre impegnarsi. Il prefetto non si occupa solo di sicurezza e di legalità ma anche di solidarietà e di dignità dell’uomo nel rispetto dei valori costituzionali. Le forze dell’ordine stanno svolgendo un lavoro eccellente con estremo rigore per fare rispettare le regole”. Il prefetto ha poi rivolto una raccomandazione agli amministratori presenti: “Invito gli amministratori a non avere paura e ad essere determinati nel portare avanti i progetti con coraggio etico. Necessitiamo di un salto di qualità culturale, la gente è stanca di retorica occorrono fatti e forte pragmatismo. Dobbiamo spendere poche parole e mostrare i risultati”.

Parlando di Cinisello Balsamo il prefetto ha poi concluso che “ è un punto nevralgico nella provincia di Milano. Il Prefetto è presente qui come nel capoluogo perché la collettività è sempre la stessa. Ho un desiderio: fare qualcosa per Cinisello Balsamo perché possa essere ricordato come un prefetto attento ai fatti e poco propenso all’esercizio retorico”.

“Ringrazio per l’alto valore morale dell’intervento, - così il sindaco ha salutato il prefetto “non faremo mancare la collaborazione. Cinisello Balsamo nella provincia ha le giuste dimensioni per essere un buon laboratorio e sviluppare buone pratiche”.

In allegato la lettera che il Prefetto ha inviato al Sindaco in seguito alla sua visita

PDF - 352.7 Kb

Francesco Paolo Tronca, nominato da pochi mesi prefetto di Milano, ha visitato in forma ufficiale la città di Cinisello Balsamo. Ad attenderlo in aula consigliare del Palazzo comunale c’erano il sindaco Siria Trezzi e una rappresentanza degli amministratori comunali.

Prima dell’incontro, il sindaco ha voluto mostrare al prefetto le principali complessità ma anche presentare le eccellenze cittadine accompagnandolo tra le vie dei quartieri Sant’Eusebio e Crocetta e concludendo la vista al Museo di Fotografia Contemporanea e al centro culturale Pertini.

"Sono onorata di questa visita" - ha dichiarato Siria Trezzi - . "Il prefetto ha risposto con sollecitudine ad un nostro invito. Si tratta di un segno di un’attenzione e vicinanza alle realtà amministrative e di desiderio di partecipazione alla vita delle città. Ha potuto conoscere da vicino le diverse problematiche di una realtà metropolitana come la nostra, e nello stesso tempo apprezzare la capacità dimostrata nel tempo di accettare le grandi sfide che hanno portato alla realizzazione di servizi di qualità. Mi auguro sia l’inizio di una proficua collaborazione."

“Ho davvero apprezzato l’opportunità di toccare con mano la realtà cittadina e respirarne lo spirito. – ha cominciato così il suo intervento Francesco Paolo Tronca, che durante il giro per la città ha voluto entrare anche in un bar del quartiere Crocetta - Ho notato una forte presenza di fasce deboli e su questi occorre impegnarsi. Il prefetto non si occupa solo di sicurezza e di legalità ma anche di solidarietà e di dignità dell’uomo nel rispetto dei valori costituzionali. Le forze dell’ordine stanno svolgendo un lavoro eccellente con estremo rigore per fare rispettare le regole”. Il prefetto ha poi rivolto una raccomandazione agli amministratori presenti: “Invito gli amministratori a non avere paura e ad essere determinati nel portare avanti i progetti con coraggio etico. Necessitiamo di un salto di qualità culturale, la gente è stanca di retorica occorrono fatti e forte pragmatismo. Dobbiamo spendere poche parole e mostrare i risultati”.

Parlando di Cinisello Balsamo il prefetto ha poi concluso che “ è un punto nevralgico nella provincia di Milano. Il Prefetto è presente qui come nel capoluogo perché la collettività è sempre la stessa. Ho un desiderio: fare qualcosa per Cinisello Balsamo perché possa essere ricordato come un prefetto attento ai fatti e poco propenso all’esercizio retorico”.

“Ringrazio per l’alto valore morale dell’intervento, - così il sindaco ha salutato il prefetto “non faremo mancare la collaborazione. Cinisello Balsamo nella provincia ha le giuste dimensioni per essere un buon laboratorio e sviluppare buone pratiche”.

In allegato la lettera che il Prefetto ha inviato al Sindaco in seguito alla sua visita

PDF - 352.7 Kb
23667
23669
23670
23671
23672
23673
23674
23675

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022