Area Stampa > Comunicati Stampa > 2013 > Gennaio 2013

A Cinisello Balsamo è guerra al gioco d’azzardo

C’è anche il Comune di Cinisello Balsamo tra i firmatari del “Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo”, iniziativa promossa dalla Legautonomie e dall’associazione Terre di Mezzo che prenderà ufficialmente il via il 14 gennaio 2013.

Il manifesto si propone di prendere le distanze dal gioco d’azzardo per far capire ai cittadini quali rischi si nascondono dietro un’attività apparentemente ludica. L’obiettivo è quello di costruire una rete in assenza di leggi nazionali per limitare l’apertura di sale giochi e arginare un fenomeno che ha dei risolti pesanti sulle famiglie.

Già nel corso del 2012 il Comune di Cinisello Balsamo aveva affrontato il tema lanciando un progetto di prevenzione e contrasto del gioco d’azzardo e di promozione del gioco educativo intititolato “Il paese dei balocchi”. Nel mese di marzo 2012 era stato organizzato un convegno con esperti che da tempo operano nel campo della cura e terapia della ludopatia. Il prossimo passo sarà quello di promuovere una formazione di operatori finalizzata alla gestione di uno sportello per giocatori e propri familiari. Mentre un’azione specifica interesserà anche i gestori di sale giochi, bar ed esercizi che ospitano videopoker e slotmachine.

A ciò si aggiunge l’emendamento approvato nell’ambito dell’adozione del Pgt con il quale il Consiglio comunale ha stabilito il divieto di insediamento di locali per la raccolta di scommesse come botteghini del lotto, bingo e sale da gioco d’azzardo nelle aree residenziali e comunque, in qualsiasi caso anche laddove sono possibili (terziario produttivo), devono essere mantenute distanze di almeno 150 metri da scuole, ospedali e chiese.

Data ultima modifica: 16 gennaio 2013

C’è anche il Comune di Cinisello Balsamo tra i firmatari del “Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo”, iniziativa promossa dalla Legautonomie e dall’associazione Terre di Mezzo che prenderà ufficialmente il via il 14 gennaio 2013.

Il manifesto si propone di prendere le distanze dal gioco d’azzardo per far capire ai cittadini quali rischi si nascondono dietro un’attività apparentemente ludica. L’obiettivo è quello di costruire una rete in assenza di leggi nazionali per limitare l’apertura di sale giochi e arginare un fenomeno che ha dei risolti pesanti sulle famiglie.

Già nel corso del 2012 il Comune di Cinisello Balsamo aveva affrontato il tema lanciando un progetto di prevenzione e contrasto del gioco d’azzardo e di promozione del gioco educativo intititolato “Il paese dei balocchi”. Nel mese di marzo 2012 era stato organizzato un convegno con esperti che da tempo operano nel campo della cura e terapia della ludopatia. Il prossimo passo sarà quello di promuovere una formazione di operatori finalizzata alla gestione di uno sportello per giocatori e propri familiari. Mentre un’azione specifica interesserà anche i gestori di sale giochi, bar ed esercizi che ospitano videopoker e slotmachine.

A ciò si aggiunge l’emendamento approvato nell’ambito dell’adozione del Pgt con il quale il Consiglio comunale ha stabilito il divieto di insediamento di locali per la raccolta di scommesse come botteghini del lotto, bingo e sale da gioco d’azzardo nelle aree residenziali e comunque, in qualsiasi caso anche laddove sono possibili (terziario produttivo), devono essere mantenute distanze di almeno 150 metri da scuole, ospedali e chiese.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022