Servizi > Salute > Comunicazioni

Il cuore al centro

“Oramai c’è :
la legge 189/2012 è entrata in vigore l’11 novembre. I defibrillatori sono obbligatori per le società sportive sia professionistiche che dilettantistiche, di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita.

Progetto cittadino per la promozione e diffusione dei defibrilaltori
IL CUORE AL CENTRO è un progetto cittadino di divulgazione della cultura alla rianimazione cardio – polmonare e di promozione e diffusione dei defibrillatori a fronte della recente normativa.
L’Assessorato allo Sport e Tempo Libero e al Progetto Salute e Prevenzione, ha dato avvio, nella conferenza del 23 ottobre 2012, al progetto cittadino.
Il rischio di arresto cardiaco improvviso, evento grave e acuto, può portare anche al decesso se non trattato tempestivamente. Il trattamento congiunto consiste nella messa in opera delle prime manovre di rianimazione cardio-polmonare e nell’utilizzo di un defibrillatore.
Sono già in corso a Cinisello Balsamo i corsi base di rianimazione cardio-polmonare organizzati dalla Croce Rossa locale rivolti a tutti i cittadini più sensibili all’argomento.
Tutti i soggetti interessati (società sportive, farmacie, scuole, oratori, attività commerciali, ecc.) che si dotano di uno o più defibrillatori (DAE) dovranno preparare un numero minimo di persone al suo utilizzo e alle prime manovre di rianimazione.
Coloro che sono in possesso di un DAE devono predisporre un progetto secondo le indicazione disposte dall’ AREU – Azienda Regionale Emergenza e Urgenza e di cui si allegano i fax simile.
Ogni DAE dovrà essere censito e le persone abilitate dovranno essere inserite in un database regionale.
In attesa dell’approvazione di uno specifico documento da parte di Regione Lombardia, attualmente i passaggi per la messa in opera di un defibrillatore semiautomatico (DAE) per un suo utilizzo in caso di necessità sono i seguenti:
E’ necessario presentare un progetto di Pubblico Accesso alla Defibrillazione (PAD) al 118 di vostro riferimento provinciale (Milano) e per conoscenza ad AREU, specificando le seguenti informazioni:
- denominazione del progetto
- nominativo e qualifica del responsabile organizzativo del progetto
- nominativo e qualifica del responsabile delle procedure di manutenzione dei DAE
- numero dei DAE che si intende collocare.

Non appena in possesso del/i DAE, il responsabile del progetto è tenuto a comunicare tempestivamente:
- il nome del rivenditore
- il nome dell’Azienda produttrice
- il modello e il/i numero/i di serie dell’apparecchiatura/e
- la localizzazione precisa della stessa/e
- l’ eventuale planimetria dell’area individuata (se fissa) da concordare con AREU in caso di posizionamento del/i DAE in luoghi accessibili al pubblico.
Tali informazioni sono necessarie sia per l’inserimento del/i DAE nel database regionale, sia per poter disporre degli appositi software per la ricostruzione dell’evento nelle Centrali Operative 118.
Inoltre, per completezza, è necessario anche comunicare:
- generalità e qualifica lavorativa del personale preposto per l’utilizzo del DAE
- iter formativo che si intende seguire per il personale preposto all’utilizzo del DAE

Risulta infine indispensabile formalizzare l’impegno del proponente a:

- sostenere per intero i costi d’acquisto, di mantenimento e di formazione del personale, fatte salve modalità differenti secondo indicazioni Regionali e di AREU
- accettare le condizioni previste dalla normativa vigente nazionale e regionale
- mantenere aggiornato il personale garantendo un adeguato retraining e una regolare ri-abilitazione secondo le indicazioni di AREU.

Ad avvenuta approvazione del Progetto da parte di AREU, tramite la AAT 118 di riferimento, il responsabile organizzativo concorderà le modalità attuative con il responsabile dell’AAT 118 di riferimento o suo delegato.

Per completezza si ricorda ancora che:

Il responsabile organizzativo del progetto è responsabile:
- del progetto
- dell’applicazione della normativa vigente
- di verificare la conformità dell’apparecchio alla normativa in vigore
- della formazione del personale preposto all’utilizzo dei DAE
- di comunicare all’AAT 118 di riferimento, direttamente o per tramite di un suo delegato, ogni utilizzo del DAE
- di comunicare, con cadenza annuale, l’elenco del personale abilitato all’utilizzo del DAE comprensivo della scadenza dell’abilitazione, al fine di mantenere aggiornato l’Archivio Regionale.

Il responsabile delle procedure di manutenzione è responsabile:

-  di verificare periodicamente (ragionevolmente ogni mese) lo stato del funzionamento del/dei DAE
-  di verificare la disponibilità, l’integrità e la scadenza del materiale di consumo (batteria, placche, rasoio per rasatura torace)
-  di segnalare per iscritto al responsabile della AAT di riferimento ogni anomalia o malfunzionamento dell’apparecchiatura riscontrati e di provvedere al ripristino della sua operatività nel minor tempo possibile.

Il Comune di Cinisello Balsamo, Assessorato allo Sport e Tempo Libero e al Progetto Salute e Prevenzione, garantirà ai soggetti che dimostrano di essere in possesso di un DAE il corso obbligatorio di cinque ore, comprensivi di parte tecnica, pratica e di valutazione finale che abilita all’uso del DAE, fino alla concorrenza delle disponibilità finanziarie.

PDF - 390 Kb
Informazioni progetto
Per informazioni contattare Angela Campanelli
telefono 02/66023544
per inviare una e mail angela.campanelli@comune.cinisello-balsamo.mi.it
Data ultima modifica: 14 luglio 2016

“Oramai c’è :
la legge 189/2012 è entrata in vigore l’11 novembre. I defibrillatori sono obbligatori per le società sportive sia professionistiche che dilettantistiche, di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita.

Progetto cittadino per la promozione e diffusione dei defibrilaltori
IL CUORE AL CENTRO è un progetto cittadino di divulgazione della cultura alla rianimazione cardio – polmonare e di promozione e diffusione dei defibrillatori a fronte della recente normativa.
L’Assessorato allo Sport e Tempo Libero e al Progetto Salute e Prevenzione, ha dato avvio, nella conferenza del 23 ottobre 2012, al progetto cittadino.
Il rischio di arresto cardiaco improvviso, evento grave e acuto, può portare anche al decesso se non trattato tempestivamente. Il trattamento congiunto consiste nella messa in opera delle prime manovre di rianimazione cardio-polmonare e nell’utilizzo di un defibrillatore.
Sono già in corso a Cinisello Balsamo i corsi base di rianimazione cardio-polmonare organizzati dalla Croce Rossa locale rivolti a tutti i cittadini più sensibili all’argomento.
Tutti i soggetti interessati (società sportive, farmacie, scuole, oratori, attività commerciali, ecc.) che si dotano di uno o più defibrillatori (DAE) dovranno preparare un numero minimo di persone al suo utilizzo e alle prime manovre di rianimazione.
Coloro che sono in possesso di un DAE devono predisporre un progetto secondo le indicazione disposte dall’ AREU – Azienda Regionale Emergenza e Urgenza e di cui si allegano i fax simile.
Ogni DAE dovrà essere censito e le persone abilitate dovranno essere inserite in un database regionale.
In attesa dell’approvazione di uno specifico documento da parte di Regione Lombardia, attualmente i passaggi per la messa in opera di un defibrillatore semiautomatico (DAE) per un suo utilizzo in caso di necessità sono i seguenti:
E’ necessario presentare un progetto di Pubblico Accesso alla Defibrillazione (PAD) al 118 di vostro riferimento provinciale (Milano) e per conoscenza ad AREU, specificando le seguenti informazioni:
- denominazione del progetto
- nominativo e qualifica del responsabile organizzativo del progetto
- nominativo e qualifica del responsabile delle procedure di manutenzione dei DAE
- numero dei DAE che si intende collocare.

Non appena in possesso del/i DAE, il responsabile del progetto è tenuto a comunicare tempestivamente:
- il nome del rivenditore
- il nome dell’Azienda produttrice
- il modello e il/i numero/i di serie dell’apparecchiatura/e
- la localizzazione precisa della stessa/e
- l’ eventuale planimetria dell’area individuata (se fissa) da concordare con AREU in caso di posizionamento del/i DAE in luoghi accessibili al pubblico.
Tali informazioni sono necessarie sia per l’inserimento del/i DAE nel database regionale, sia per poter disporre degli appositi software per la ricostruzione dell’evento nelle Centrali Operative 118.
Inoltre, per completezza, è necessario anche comunicare:
- generalità e qualifica lavorativa del personale preposto per l’utilizzo del DAE
- iter formativo che si intende seguire per il personale preposto all’utilizzo del DAE

Risulta infine indispensabile formalizzare l’impegno del proponente a:

- sostenere per intero i costi d’acquisto, di mantenimento e di formazione del personale, fatte salve modalità differenti secondo indicazioni Regionali e di AREU
- accettare le condizioni previste dalla normativa vigente nazionale e regionale
- mantenere aggiornato il personale garantendo un adeguato retraining e una regolare ri-abilitazione secondo le indicazioni di AREU.

Ad avvenuta approvazione del Progetto da parte di AREU, tramite la AAT 118 di riferimento, il responsabile organizzativo concorderà le modalità attuative con il responsabile dell’AAT 118 di riferimento o suo delegato.

Per completezza si ricorda ancora che:

Il responsabile organizzativo del progetto è responsabile:
- del progetto
- dell’applicazione della normativa vigente
- di verificare la conformità dell’apparecchio alla normativa in vigore
- della formazione del personale preposto all’utilizzo dei DAE
- di comunicare all’AAT 118 di riferimento, direttamente o per tramite di un suo delegato, ogni utilizzo del DAE
- di comunicare, con cadenza annuale, l’elenco del personale abilitato all’utilizzo del DAE comprensivo della scadenza dell’abilitazione, al fine di mantenere aggiornato l’Archivio Regionale.

Il responsabile delle procedure di manutenzione è responsabile:

-  di verificare periodicamente (ragionevolmente ogni mese) lo stato del funzionamento del/dei DAE
-  di verificare la disponibilità, l’integrità e la scadenza del materiale di consumo (batteria, placche, rasoio per rasatura torace)
-  di segnalare per iscritto al responsabile della AAT di riferimento ogni anomalia o malfunzionamento dell’apparecchiatura riscontrati e di provvedere al ripristino della sua operatività nel minor tempo possibile.

Il Comune di Cinisello Balsamo, Assessorato allo Sport e Tempo Libero e al Progetto Salute e Prevenzione, garantirà ai soggetti che dimostrano di essere in possesso di un DAE il corso obbligatorio di cinque ore, comprensivi di parte tecnica, pratica e di valutazione finale che abilita all’uso del DAE, fino alla concorrenza delle disponibilità finanziarie.

PDF - 390 Kb
Informazioni progetto
Per informazioni contattare Angela Campanelli
telefono 02/66023544
per inviare una e mail angela.campanelli@comune.cinisello-balsamo.mi.it

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022