Servizi e progetti > Tempo al Centro > Le politiche dei tempi urbani

Cinisello Balsamo - Città delle pari opportunità e dagli orari flessibili

POLITICA 3 - CONTESTO, PROBLEMI, OPPORTUNITA’

L’amministrazione comunale di Cinisello Balsamo esprime da sempre una particolare sensibilità e interesse alle tematiche delle Pari Opportunità tra uomini e donne e alla tutela anti-discriminatoria delle donne nel mondo del lavoro: numerose le iniziative e le collaborazioni sul territorio sui temi della conciliazione e delle pari opportunità. La Politica 3 - Cinisello Balsamo Città delle pari opportunità e dei tempi flessibili, si pone l’obiettivo generale di realizzare le pari opportunità mediante interventi che si sviluppano in due direzioni: la prima rivolta ai dipendenti dell’ente comunale, la seconda al territorio cittadino e ai suoi abitanti.

Il primo asse d’intervento sviluppa azioni tese a migliorare complessivamente il benessere organizzativo dell’ente comunale, a favorire la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro mediante l’attivazione di sperimentazioni di forme di telelavoro e di flessibilità oraria.

Il secondo ambito d’intervento vuole dare risposta ad alcuni dei bisogni di conciliazione espressi dagli uomini e donne con oneri di cura e impegni lavorativi, anche mediante l’attivazione di servizi di ponte temporale tra le varie attività che riguardano la fascia di popolazione di Cinisello Balsamo rientrante nell’area “conciliazione famiglia e lavoro”. Si tratta anche di intervenire sull’offerta di servizi temporanei e laboratori dedicati all’infanzia incentivando forme di collaborazione con il privato sociale.

Rispetto ai servizi socio sanitari, è allo studio, presso il quartiere Crocetta, la sperimentazione di forme di medicina associata che vede il coinvolgimento di alcuni medici di base e pediatri nella creazione di un ambulatorio con fasce orarie di apertura prolungate. L’ambulatorio prevede la presenza di un mediatore culturale che consenta ai cittadini/cittadine stranieri un accesso facilitato a visite e servizi sanitari.

Molte criticità che riducono le pari opportunità tra genti, generi e generazioni, sono imputabili alla recente crisi economica: si assiste alla presenza sempre più numerosa in città di persone disoccupate, il cui tempo deve essere valorizzato, riqualificato, riempito di senso e impiegato nella costruzione di nuove opportunità di vita e di lavoro. Difatti, gli attuali processi di dismissione industriale e di delocalizzazione delle grandi imprese - soprattutto meccaniche e siderurgiche che hanno coinvolto tutta l’area del Nord Milano – hanno prodotto una radicale modificazione della struttura economica e dell’identità sociale del territorio.

Gli esiti di questi fenomeni, in particolare della crisi economico-finanziaria recente, insieme alle criticità generali derivanti dalla precarietà del lavoro, sono ben visibili sia nella progressiva terziarizzazione del tessuto produttivo, sia nella contrazione dell’occupazione.

Ulteriore dimensione d’intervento della Politica 3 riguarda l’organizzazione comunale. Verte sulla realizzazione di forme di telelavoro o lavoro a distanza e sulla sperimentazione di forme di flessibilità orarie e tipologie di part-time verticale e orizzontale. Tra i progetti strategici, l’ente individua nella sperimentazione di forme di telelavoro, una modalità di esplicazione delle mansioni lavorative tesa a promuovere il benessere organizzativo e una nuova cultura del lavoro legata al perseguimento di obiettivi di produttività e di crescita professionale personalizzati. La sperimentazione, che si collega anche al Piano Dettagliato degli Obiettivi e al Piano delle Azioni Positive, è rivolta a coloro che vivono difficoltà di conciliazione tra tempo di lavoro e tempi di vita e intendono coniugare scelte personali di vita con l’empowerment e la crescita professionale.

Insieme al telelavoro, la politica Cinisello Balsamo - Città delle pari opportunità e dei tempi flessibili promuove la sperimentazione di forme organizzative flessibili che producano un cambiamento nell’organizzazione e nella motivazione al lavoro: una modalità di vivere il lavoro che mira a conciliare le esigenze di vita dei dipendenti con quelle di servizio, a promuovere un’organizzazione più efficiente, a gestire in modo più efficace le risorse umane, ad ammortizzare le perdite economiche dovute alle assenze del personale attraverso la formazione alla polifunzionalità e interscambiabilità delle mansioni. L’apprendimento di nuovi contenuti di lavoro, l’aggiornamento e la qualificazione del personale possono essere ritenuti elementi che motivano il personale al lavoro e migliorano la qualità del tempo trascorso nei luoghi di lavoro. La gestione della flessibilità oraria in entrata e in uscita, pratica comune interna ai vari settori, può essere migliorata attraverso la costituzione di una banca delle ore a gestione settoriale.

Tra i punti di forza su cui la politica fa leva, emerge il ruolo attivo e propositivo del Comitato Pari Opportunità dell’ente che, a partire dall’organizzazione comunale, si propone di attuare il piano delle azioni positive e implementare le pari opportunità nel territorio.

OBIETTIVI E FINALITA’ DELLA POLITICA 3 AMBITI DI INTERVENTO PREVISTI DALLA L.R 28 / 2004 (art.4) SETTORI E UFFICI DEL COMUNE COINVOLTI ATTORI DEL TERRITORIO CONNESSIONE CON ALTRI STRUMENTI DI CONNESSIONE
Promuovere le pari opportunità tra uomini e donne Accessibilità ai servizi pubblici e di pubblico interesse Ufficio Tempi Consigliera Provinciale di Parità Piano di Zona
Promuovere forme di agevolazione per persone in condizione di marginalità sociale e/o in difficoltà Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e promozione delle pari opportunità Settore Personale RSU Piano delle Azioni Positive
Favorire la possibilità per donne e uomini di coniugare il lavoro retribuito con la vita familiare e il tempo per sé e/o tempo di relazione Uso del tempo per fini di reciproca solidarietà ed interesse Settore Socioeducativo Associazioni femminili PEG
Individuare orari flessibili che siano esito di una negoziazione tra esigenze di servizio e bisogni di conciliazione dei/delle lavoratori Settore ICT
Promuovere soluzioni e modelli organizzativi sperimentali che scaturiscano dalla mediazione tra le esigenze di conciliazione delle lavoratrici/lavoratori e i bisogni temporali dei destinatari dei servizi Comitato Pari opportunità
Stimolare percorsi innovativi che mettano in discussione il modello presenzialista del lavoro per passare ad una concezione della qualità del lavoro basata sul raggiungimento di risultati e obiettivi
Favorire l’equilibrio e la simmetria delle responsabilità tra generi e una “parità” nell’uso della risorsa tempo
Favorire il benessere organizzativo
POLITICA 3 - CONTESTO, PROBLEMI, OPPORTUNITA’

L’amministrazione comunale di Cinisello Balsamo esprime da sempre una particolare sensibilità e interesse alle tematiche delle Pari Opportunità tra uomini e donne e alla tutela anti-discriminatoria delle donne nel mondo del lavoro: numerose le iniziative e le collaborazioni sul territorio sui temi della conciliazione e delle pari opportunità. La Politica 3 - Cinisello Balsamo Città delle pari opportunità e dei tempi flessibili, si pone l’obiettivo generale di realizzare le pari opportunità mediante interventi che si sviluppano in due direzioni: la prima rivolta ai dipendenti dell’ente comunale, la seconda al territorio cittadino e ai suoi abitanti.

Il primo asse d’intervento sviluppa azioni tese a migliorare complessivamente il benessere organizzativo dell’ente comunale, a favorire la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro mediante l’attivazione di sperimentazioni di forme di telelavoro e di flessibilità oraria.

Il secondo ambito d’intervento vuole dare risposta ad alcuni dei bisogni di conciliazione espressi dagli uomini e donne con oneri di cura e impegni lavorativi, anche mediante l’attivazione di servizi di ponte temporale tra le varie attività che riguardano la fascia di popolazione di Cinisello Balsamo rientrante nell’area “conciliazione famiglia e lavoro”. Si tratta anche di intervenire sull’offerta di servizi temporanei e laboratori dedicati all’infanzia incentivando forme di collaborazione con il privato sociale.

Rispetto ai servizi socio sanitari, è allo studio, presso il quartiere Crocetta, la sperimentazione di forme di medicina associata che vede il coinvolgimento di alcuni medici di base e pediatri nella creazione di un ambulatorio con fasce orarie di apertura prolungate. L’ambulatorio prevede la presenza di un mediatore culturale che consenta ai cittadini/cittadine stranieri un accesso facilitato a visite e servizi sanitari.

Molte criticità che riducono le pari opportunità tra genti, generi e generazioni, sono imputabili alla recente crisi economica: si assiste alla presenza sempre più numerosa in città di persone disoccupate, il cui tempo deve essere valorizzato, riqualificato, riempito di senso e impiegato nella costruzione di nuove opportunità di vita e di lavoro. Difatti, gli attuali processi di dismissione industriale e di delocalizzazione delle grandi imprese - soprattutto meccaniche e siderurgiche che hanno coinvolto tutta l’area del Nord Milano – hanno prodotto una radicale modificazione della struttura economica e dell’identità sociale del territorio.

Gli esiti di questi fenomeni, in particolare della crisi economico-finanziaria recente, insieme alle criticità generali derivanti dalla precarietà del lavoro, sono ben visibili sia nella progressiva terziarizzazione del tessuto produttivo, sia nella contrazione dell’occupazione.

Ulteriore dimensione d’intervento della Politica 3 riguarda l’organizzazione comunale. Verte sulla realizzazione di forme di telelavoro o lavoro a distanza e sulla sperimentazione di forme di flessibilità orarie e tipologie di part-time verticale e orizzontale. Tra i progetti strategici, l’ente individua nella sperimentazione di forme di telelavoro, una modalità di esplicazione delle mansioni lavorative tesa a promuovere il benessere organizzativo e una nuova cultura del lavoro legata al perseguimento di obiettivi di produttività e di crescita professionale personalizzati. La sperimentazione, che si collega anche al Piano Dettagliato degli Obiettivi e al Piano delle Azioni Positive, è rivolta a coloro che vivono difficoltà di conciliazione tra tempo di lavoro e tempi di vita e intendono coniugare scelte personali di vita con l’empowerment e la crescita professionale.

Insieme al telelavoro, la politica Cinisello Balsamo - Città delle pari opportunità e dei tempi flessibili promuove la sperimentazione di forme organizzative flessibili che producano un cambiamento nell’organizzazione e nella motivazione al lavoro: una modalità di vivere il lavoro che mira a conciliare le esigenze di vita dei dipendenti con quelle di servizio, a promuovere un’organizzazione più efficiente, a gestire in modo più efficace le risorse umane, ad ammortizzare le perdite economiche dovute alle assenze del personale attraverso la formazione alla polifunzionalità e interscambiabilità delle mansioni. L’apprendimento di nuovi contenuti di lavoro, l’aggiornamento e la qualificazione del personale possono essere ritenuti elementi che motivano il personale al lavoro e migliorano la qualità del tempo trascorso nei luoghi di lavoro. La gestione della flessibilità oraria in entrata e in uscita, pratica comune interna ai vari settori, può essere migliorata attraverso la costituzione di una banca delle ore a gestione settoriale.

Tra i punti di forza su cui la politica fa leva, emerge il ruolo attivo e propositivo del Comitato Pari Opportunità dell’ente che, a partire dall’organizzazione comunale, si propone di attuare il piano delle azioni positive e implementare le pari opportunità nel territorio.

OBIETTIVI E FINALITA’ DELLA POLITICA 3 AMBITI DI INTERVENTO PREVISTI DALLA L.R 28 / 2004 (art.4) SETTORI E UFFICI DEL COMUNE COINVOLTI ATTORI DEL TERRITORIO CONNESSIONE CON ALTRI STRUMENTI DI CONNESSIONE
Promuovere le pari opportunità tra uomini e donne Accessibilità ai servizi pubblici e di pubblico interesse Ufficio Tempi Consigliera Provinciale di Parità Piano di Zona
Promuovere forme di agevolazione per persone in condizione di marginalità sociale e/o in difficoltà Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e promozione delle pari opportunità Settore Personale RSU Piano delle Azioni Positive
Favorire la possibilità per donne e uomini di coniugare il lavoro retribuito con la vita familiare e il tempo per sé e/o tempo di relazione Uso del tempo per fini di reciproca solidarietà ed interesse Settore Socioeducativo Associazioni femminili PEG
Individuare orari flessibili che siano esito di una negoziazione tra esigenze di servizio e bisogni di conciliazione dei/delle lavoratori Settore ICT
Promuovere soluzioni e modelli organizzativi sperimentali che scaturiscano dalla mediazione tra le esigenze di conciliazione delle lavoratrici/lavoratori e i bisogni temporali dei destinatari dei servizi Comitato Pari opportunità
Stimolare percorsi innovativi che mettano in discussione il modello presenzialista del lavoro per passare ad una concezione della qualità del lavoro basata sul raggiungimento di risultati e obiettivi
Favorire l’equilibrio e la simmetria delle responsabilità tra generi e una “parità” nell’uso della risorsa tempo
Favorire il benessere organizzativo

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022