Servizi e progetti > Tempo al Centro > Il tempo delle persone nella città

Il tempo dei lavoratori e delle lavoratrici comunali

POLITICA 3- CINISELLO BALSAMO CITTA’ DELLE PARI OPPORTUNITA’ E DEI TEMPI FLESSIBILI
IL TEMPO DEI LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI COMUNALI AZIONI E PROPOSTE
La macroazione ha come principali destinatari i dipendenti dell’organizzazione comunale di Cinisello Balsamo.

La finalità è quella di migliorare la qualità del tempo di lavoro e favorire la conciliazione tra impegni personali e oneri lavorativi. Il tempo di lavoro è un tempo obbligato, spesso rigido che impone scelte a somma zero: soprattutto le lavoratrici si trovano costrette, a causa di rigidità lavorative a rinunciare al tempo per sé.

Una prima analisi organizzativa in chiave di genere mostra che il totale del personale dell’ente ammonta a 546 lavoratori/lavoratrici, di cui 338 sono donne e 208 uomini.

I settori più femminilizzati sono il settore socio-educativo, affari generali, risorse umane e organizzazione, cultura e sport. Gli uomini sono più presenti nei settori tecnici, come confermato anche dai dati sulle preferenze lavorative a livello nazionale.

La macroazione vuole produrre nuovo benessere organizzativo attraverso la sperimentazione di forme flessibili di lavoro e modalità di telelavoro.
_ I destinatari delle azioni sono uomini e donne con carichi di cura, pendolari che impiegano molto tempo per recarsi presso il comune di Cinisello Balsamo, e dipendenti che hanno intrapreso percorsi formativi.

La macroazione ha altresì lo scopo di produrre una nuova cultura organizzativa non incentrata su un modello presenzialista del lavoro, e di scalfire, dunque, l’idea secondo cui l’affidabilità e la competenza lavorativa si fonda sulla presenza nel luogo di lavoro, visione spesso penalizzante per coloro che, a causa di impegni di cura sono costrette/i a ridurre e/o interrompere momentaneamente la propria presenza nella sede di lavoro.

L’assenza per motivi parentali si traduce spesso in una discriminazione, soprattutto femminile, che riduce le possibilità di carriera e di empowerment professionale.

SPERIMENTAZIONE DI FORME DI FLESSIBILITA’ ORARIA E INTERVENTI DI BENESSERE ORGANIZZATIVO
L’azione promuove l’attivazione di forme di flessibilità oraria reversibile (part-time orizzontale e verticali) che favoriscano la conciliazione tra tempo di lavoro e vita personale: si rivolge al personale dell’ente di ciascun settore, oberata da oneri di cura, da problemi di studio e impegni personali. Obiettivo della sperimentazione è produrre un’organizzazione più flessibile anche al fine di promuovere sul territorio locale politiche di conciliazione e modelli organizzativi flessibili che favoriscano la mediazione tra tempo di lavoro e tempo personale/sociale e una cultura non presenzialista del lavoro.

TELELAVORO

L’azione prevede l’attivazione sperimentale di forme di telelavoro presso il proprio domicilio, da parte di circa 30 dipendenti, uomini e donne; il telelavoro è concepito come forma di lavoro caratterizzata dalla separazione tra la prestazione lavorativa e il luogo fisico del suo svolgimento. La sperimentazione prevede la definizione personalizzata delle modalità, dei tempi, delle fasce di reperibilità e delle mansioni tele-lavorabili, oltre che l’utilizzo degli strumenti tecnologici (extranet, Adsl, ecc..). l’azione è accompagnata da un programma personalizzato degli obiettivi di produttività e rendimento per ciascuna della risorse convolate nella sperimentazione.

STRUMENTI DI GESTIONE DEGLI ORARI FLESSIBILI

L’azione è volta a realizzare strumenti organizzativi di gestione flessibile delle ore di lavoro in eccesso e o in difetto dei lavoratori e lavoratrici dell’ente comunale. Nello specifico, l’azione può prevedere la definizione di un regolamento condiviso tra le parti, e l’affidamento della gestione di tale strumento ai responsabili di servizio di ciascun settore comunale.

POLITICA 3- CINISELLO BALSAMO CITTA’ DELLE PARI OPPORTUNITA’ E DEI TEMPI FLESSIBILI
IL TEMPO DEI LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI COMUNALI AZIONI E PROPOSTE
La macroazione ha come principali destinatari i dipendenti dell’organizzazione comunale di Cinisello Balsamo.

La finalità è quella di migliorare la qualità del tempo di lavoro e favorire la conciliazione tra impegni personali e oneri lavorativi. Il tempo di lavoro è un tempo obbligato, spesso rigido che impone scelte a somma zero: soprattutto le lavoratrici si trovano costrette, a causa di rigidità lavorative a rinunciare al tempo per sé.

Una prima analisi organizzativa in chiave di genere mostra che il totale del personale dell’ente ammonta a 546 lavoratori/lavoratrici, di cui 338 sono donne e 208 uomini.

I settori più femminilizzati sono il settore socio-educativo, affari generali, risorse umane e organizzazione, cultura e sport. Gli uomini sono più presenti nei settori tecnici, come confermato anche dai dati sulle preferenze lavorative a livello nazionale.

La macroazione vuole produrre nuovo benessere organizzativo attraverso la sperimentazione di forme flessibili di lavoro e modalità di telelavoro.
_ I destinatari delle azioni sono uomini e donne con carichi di cura, pendolari che impiegano molto tempo per recarsi presso il comune di Cinisello Balsamo, e dipendenti che hanno intrapreso percorsi formativi.

La macroazione ha altresì lo scopo di produrre una nuova cultura organizzativa non incentrata su un modello presenzialista del lavoro, e di scalfire, dunque, l’idea secondo cui l’affidabilità e la competenza lavorativa si fonda sulla presenza nel luogo di lavoro, visione spesso penalizzante per coloro che, a causa di impegni di cura sono costrette/i a ridurre e/o interrompere momentaneamente la propria presenza nella sede di lavoro.

L’assenza per motivi parentali si traduce spesso in una discriminazione, soprattutto femminile, che riduce le possibilità di carriera e di empowerment professionale.

SPERIMENTAZIONE DI FORME DI FLESSIBILITA’ ORARIA E INTERVENTI DI BENESSERE ORGANIZZATIVO
L’azione promuove l’attivazione di forme di flessibilità oraria reversibile (part-time orizzontale e verticali) che favoriscano la conciliazione tra tempo di lavoro e vita personale: si rivolge al personale dell’ente di ciascun settore, oberata da oneri di cura, da problemi di studio e impegni personali. Obiettivo della sperimentazione è produrre un’organizzazione più flessibile anche al fine di promuovere sul territorio locale politiche di conciliazione e modelli organizzativi flessibili che favoriscano la mediazione tra tempo di lavoro e tempo personale/sociale e una cultura non presenzialista del lavoro.

TELELAVORO

L’azione prevede l’attivazione sperimentale di forme di telelavoro presso il proprio domicilio, da parte di circa 30 dipendenti, uomini e donne; il telelavoro è concepito come forma di lavoro caratterizzata dalla separazione tra la prestazione lavorativa e il luogo fisico del suo svolgimento. La sperimentazione prevede la definizione personalizzata delle modalità, dei tempi, delle fasce di reperibilità e delle mansioni tele-lavorabili, oltre che l’utilizzo degli strumenti tecnologici (extranet, Adsl, ecc..). l’azione è accompagnata da un programma personalizzato degli obiettivi di produttività e rendimento per ciascuna della risorse convolate nella sperimentazione.

STRUMENTI DI GESTIONE DEGLI ORARI FLESSIBILI

L’azione è volta a realizzare strumenti organizzativi di gestione flessibile delle ore di lavoro in eccesso e o in difetto dei lavoratori e lavoratrici dell’ente comunale. Nello specifico, l’azione può prevedere la definizione di un regolamento condiviso tra le parti, e l’affidamento della gestione di tale strumento ai responsabili di servizio di ciascun settore comunale.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022