Servizi > Ambiente > Amianto

AMIANTO: Cosa fa il Comune

Il Settore Ambiente sta creando un archivio degli edifici residenziali e industriali con coperture in amianto.

Se durante un sopralluogo oppure mediante l’analisi di recenti foto aeree o ancora a seguito di una segnalazione, viene notato un manufatto che sembrerebbe in amianto, come prima cosa il Comune richiede al proprietario di accertare o escludere la presenza di materiali nocivi.

Dato che questa attività ha soprattutto lo scopo di informare e rendere maggiormente consapevole il privato sulla pericolosità dell’amianto, viene ricordato che in caso ci si trovi in presenza di amianto, la legge impone di mettere in atto una serie di azioni per tutelare se stessi e gli altri cittadini.

Oltre ad altri documenti, il privato deve trasmettere al Comune la valutazione dello stato di conservazione del materiale, dalla quale se ne deduce lo “stato di salute”: questa analisi determina le scadenze alle quali intervenire sui materiali.

Lo scopo è quindi quello di affiancare il privato nella corretta gestione dell’amianto e nell’osservanza delle leggi, ponendo particolare attenzione a quei manufatti che devono essere rimossi in quanto deteriorati quindi potenzialmente pericolosi; in questo modo si riduce sempre più la presenza di questo materiale altamente dannoso per la salute pubblica dal territorio di Cinisello Balsamo.

Dall’inizio del 2009 sono stati individuati un centinaio di edifici con sospetta presenza di amianto; di questi, il 30% è stato bonificato mentre per i restanti edifici sono state fatte le opportune valutazioni oppure si è programmata la messa in sicurezza.

Il Settore Ambiente sta creando un archivio degli edifici residenziali e industriali con coperture in amianto.

Se durante un sopralluogo oppure mediante l’analisi di recenti foto aeree o ancora a seguito di una segnalazione, viene notato un manufatto che sembrerebbe in amianto, come prima cosa il Comune richiede al proprietario di accertare o escludere la presenza di materiali nocivi.

Dato che questa attività ha soprattutto lo scopo di informare e rendere maggiormente consapevole il privato sulla pericolosità dell’amianto, viene ricordato che in caso ci si trovi in presenza di amianto, la legge impone di mettere in atto una serie di azioni per tutelare se stessi e gli altri cittadini.

Oltre ad altri documenti, il privato deve trasmettere al Comune la valutazione dello stato di conservazione del materiale, dalla quale se ne deduce lo “stato di salute”: questa analisi determina le scadenze alle quali intervenire sui materiali.

Lo scopo è quindi quello di affiancare il privato nella corretta gestione dell’amianto e nell’osservanza delle leggi, ponendo particolare attenzione a quei manufatti che devono essere rimossi in quanto deteriorati quindi potenzialmente pericolosi; in questo modo si riduce sempre più la presenza di questo materiale altamente dannoso per la salute pubblica dal territorio di Cinisello Balsamo.

Dall’inizio del 2009 sono stati individuati un centinaio di edifici con sospetta presenza di amianto; di questi, il 30% è stato bonificato mentre per i restanti edifici sono state fatte le opportune valutazioni oppure si è programmata la messa in sicurezza.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022