Servizi e progetti > Il Pertini > Attività > Iniziative per tutti

Presentazione del libro "I morti di Amelia "

domenica 22 Ottobre 2017
incontro
17:00-18:30 Il Pertini

Lucia Esposito, libraia, dialoga con Arianna Giancani, autrice del libro:

Amelia uccide.
Amelia uccide chi non le piace.
Amelia uccide perché quel gesto, in fondo, le mette una calma elettrica.
Amelia lavora in un albergo. È una donna normale. Quasi normale. Pensa che la vita sia una questione di responsabilità e di onestà. Di questo parla con il suo psicologo.

Con i toni leggeri e lirici che hanno contraddistinto il primo romanzo, l’autrice ci regala – con un umorismo nero, surreale, assolutista, che sembra rimandare a certi film francesi di Gondry o di Jeunet – un altro breve viaggio nella psiche umana. La protagonista ricorda l’omonima francese Amélie, interpretata da Audrey Tautou in un film di qualche anno fa, sia per l’incanto con cui entrambe vedono il mondo che per quella leggerezza dei gesti che le contraddistingue. C’è però una differenza tra le due: una è un’assassina, l’altra no.

Arianna Giancani nasce a Palermo nel 1983 ma si trasferisce giovanissima in provincia di Milano. Laureata in Giurisprudenza, si è occupata di Diritto penale. Il male minore è stata la sua prima pubblicazione.

PDF - 783 Kb
Volantino "I morti di Amelia"

Lucia Esposito, libraia, dialoga con Arianna Giancani, autrice del libro:

Amelia uccide.
Amelia uccide chi non le piace.
Amelia uccide perché quel gesto, in fondo, le mette una calma elettrica.
Amelia lavora in un albergo. È una donna normale. Quasi normale. Pensa che la vita sia una questione di responsabilità e di onestà. Di questo parla con il suo psicologo.

Con i toni leggeri e lirici che hanno contraddistinto il primo romanzo, l’autrice ci regala – con un umorismo nero, surreale, assolutista, che sembra rimandare a certi film francesi di Gondry o di Jeunet – un altro breve viaggio nella psiche umana. La protagonista ricorda l’omonima francese Amélie, interpretata da Audrey Tautou in un film di qualche anno fa, sia per l’incanto con cui entrambe vedono il mondo che per quella leggerezza dei gesti che le contraddistingue. C’è però una differenza tra le due: una è un’assassina, l’altra no.

Arianna Giancani nasce a Palermo nel 1983 ma si trasferisce giovanissima in provincia di Milano. Laureata in Giurisprudenza, si è occupata di Diritto penale. Il male minore è stata la sua prima pubblicazione.

PDF - 783 Kb
Volantino "I morti di Amelia"

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022