Chi ci amministra > Il Sindaco on line

25 aprile: il Sindaco spiega le scelte delle commemorazioni

In questi giorni, in occasione delle commemorazioni per il 25 aprile, alcuni cittadini ci hanno chiesto come mai non tutti i caduti durante le guerre e la Resistenza hanno ricevuto l’omaggio di tre garofani legati da un fiocco tricolore, come accadeva negli anni precedenti.

Non si è trattato di una dimenticanza o di un taglio per motivi di risparmio, ma il frutto di una scelta di aderenza storica, per far sì che il ricordo di ciascuno sia valorizzato.

Negli ultimi due anni il Comune ha svolto un approfondito lavoro di ricerca storica che ha permesso di ricostruire il significato dei luoghi e dei nomi dei cinisellesi che hanno combattuto per la Patria.
Attraverso le vite di queste persone è possibile raccontare oggi la storia della nostra città e contestualizzare le azioni che hanno contribuito a costruirla.
Proprio a seguito di questi studi si è scelto di commemorare i caduti rispettando le ricorrenze e le cadenze storiche, pertanto il 25 Aprile, Anniversario della Liberazione, sono stati ricordati i partigiani, mentre il 4 Novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, sarà dedicato alla memoria dei militari. Questa decisione è stata comunicata a tutte le Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Ricordiamo che la nostra Amministrazione ha sempre dedicato grande attenzione alla memoria dei caduti di tutte le guerre, attraverso momenti di approfondimento con autorevoli storici, dediche di vie, tra cui l’intitolazione del giardino di Piazza Italia alle vittime delle foibe, targhe e lapidi commemorative come dimostrano le recenti celebrazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale.
A ciò si aggiunge l’importante progetto di ricerca Le pietre raccontano, curato dal Centro Documentazione Storica del Comune, che ricostruisce le vite di tutti i caduti legati alla storia di Cinisello Balsamo.

In questi giorni, in occasione delle commemorazioni per il 25 aprile, alcuni cittadini ci hanno chiesto come mai non tutti i caduti durante le guerre e la Resistenza hanno ricevuto l’omaggio di tre garofani legati da un fiocco tricolore, come accadeva negli anni precedenti.

Non si è trattato di una dimenticanza o di un taglio per motivi di risparmio, ma il frutto di una scelta di aderenza storica, per far sì che il ricordo di ciascuno sia valorizzato.

Negli ultimi due anni il Comune ha svolto un approfondito lavoro di ricerca storica che ha permesso di ricostruire il significato dei luoghi e dei nomi dei cinisellesi che hanno combattuto per la Patria.
Attraverso le vite di queste persone è possibile raccontare oggi la storia della nostra città e contestualizzare le azioni che hanno contribuito a costruirla.
Proprio a seguito di questi studi si è scelto di commemorare i caduti rispettando le ricorrenze e le cadenze storiche, pertanto il 25 Aprile, Anniversario della Liberazione, sono stati ricordati i partigiani, mentre il 4 Novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, sarà dedicato alla memoria dei militari. Questa decisione è stata comunicata a tutte le Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Ricordiamo che la nostra Amministrazione ha sempre dedicato grande attenzione alla memoria dei caduti di tutte le guerre, attraverso momenti di approfondimento con autorevoli storici, dediche di vie, tra cui l’intitolazione del giardino di Piazza Italia alle vittime delle foibe, targhe e lapidi commemorative come dimostrano le recenti celebrazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale.
A ciò si aggiunge l’importante progetto di ricerca Le pietre raccontano, curato dal Centro Documentazione Storica del Comune, che ricostruisce le vite di tutti i caduti legati alla storia di Cinisello Balsamo.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022